Martedì 6 Dicembre 2022 - Anno XX
Macao, una Cina dall’atmosfera lusitana

Macao, una Cina dall’atmosfera lusitana

Macao è tornata ad essere cinese. La notizia non ha avuto grande risalto ma l’evento che si è celebrato poco meno di cinque anni fa, nella notte tra il 19 e il 20 dicembre 1999, è comunque stato un evento storico di grande portata.

Eleganza ed etichetta: l’ultimo dei pensieri

Macao Casino-Lisboa

Il Casino Lisboa

L’ambiente interno è fumoso e dai colori vivaci: niente lusso e abiti da sera come nei casinò d’Europa. I cinesi sanno come far gli affari: troppo sfarzo ed eleganza potrebbero trattenere la gente comune dall’entrare e giocarsi fortune. Al contrario in questo modo non si spaventa nessuno; anche la persona più umile può sentirsi come a casa, libera di sfidare la sorte. Niente documenti e niente abito da sera quindi, solo cash: è l’unica cosa che ti chiedono insieme a quella di depositare all’entrata armi e macchine fotografiche.
Ai tavoli dei Casinò, tra Roulette, Black Jack, Baccarat, Fan Tan e Dai Siu, questi ultimi giochi d’azzardo locali, il proverbiale autocontrollo dei cinesi viene messo a dura prova. Con la loro maschera imperscrutabile ciondolano nervosamente da un tavolo all’altro, curandosi unicamente di segnare sui loro taccuini la cadenza con cui escono i numeri. Sono impegnati a tal punto che possono anche non accorgersi del lampeggiare del segnale che annuncia l’avvicinarsi di un tifone. In questo caso, non del tutto remoto per questa regione dell’Asia, i Casinò, le implacabili macchine da soldi della romantica Macao chiudono i battenti. Tutte tranne una: il Casinò dell’Hotel Lisboa.

Da non perdere a Macao

Macao Tempio-di-A-Ma-dedicato-alla-dea-Matsu

Il Tempio di A-Ma dedicato alla dea Matsu

Tempio di A-Ma: è il più antico tempio della città, situato all’ingresso dell’Inner Harbour, ed è dedicato alla dea A-Ma, protettrice dei marinai. Sembra che esistesse ancora prima dell’arrivo dei portoghesi e che, proprio attraverso storpiature del nome della divinità si giunse a chiamare Macao questa città.
Sao Domingo: la chiesa barocca di Sao Domingo, fondata dai frati domenicani nel XVI secolo, è uno degli elementi di spicco del centro di Macao.
Leal Senado: ancora oggi qui ha sede il palazzo del governo; si tratta di uno dei più significativi esempi di architettura portoghese di tutta la città. Il nome di “Senato Leale” gli deriva dal fatto che mai accettò di riconoscere la sovranità della Spagna quando questa, nel XVII secolo, occupò il Portogallo.
Taipa e Coloane: sono le due isole esterne che completano il territorio della città. Sono collegate alla terraferma per mezzo di ponti, di cui uno nuovissimo, il Ponte de Amizade, per l’isola di Coloane.
Taipa ospita il nuovo aeroporto internazionale di Macao, ed è una zona residenziale; Coloane è invece un’isola più naturale, famosa per le sue spiagge e le colline. Sull’isola di Coloane è molto interessante una visita ai cantieri dove vengono costruite le caratteristiche giunche cinesi: è uno dei pochi posti della Cina intera dove questa operazione viene eseguita completamente a mano da maestri d’ascia, come nei secoli scorsi.
Tempio di Kun Iam e Lin Kai: il primo è uno dei più antichi templi della città, dedicato alla regina del cielo e della misericordia; Lin Kai ha circa cento cinquant’anni ed è interessante perché al suo interno, tra nuvole d’incenso e il tintinnare delle campane, in una piccola stanza si trovano allineate sessanta statue, a rappresentare la vita di un uomo, dalla nascita alla vecchiaia.

Shopping. Gioielli, porcellane e antiquariato

Macao Shopping-per-le-via-di-Macao

Shopping per le via di Macao

Sono convenienti tutti gli articoli di gioielleria che si possono trovare nei negozi di Avenida Almeida Ribeiro, Praia Grande e Rua do Campo. Sempre nella Almeida Ribeiro, per gli appassionati del genere, è possibile acquistare medicinali cinesi. Ma un viaggio a Macao è certamente un’ottima occasione per tutti coloro che amano le porcellane e le antichità cinesi. Il commercio di oggetti d’antiquariato è sempre stato uno dei business più redditizi per la città: durante gli anni, molti tesori nazionali e importanti pezzi antichi sono transitati, più o meno legalmente, proprio dalle botteghe di Macao. Oggi i controlli si sono intensificati per impedire la fuga di altre opere d’arte, tuttavia è ancora possibile fare ottimi affari. Molte delle importanti gallerie d’arte e negozi d’antiquariato si trovano nelle stradine intorno alla cattedrale di San Paolo, in Avenida Coronel Mesquita e nella Rua de Santo Antonio.
Due buoni indirizzi per fare questo genere di acquisti sono: Mobilias Mei Choi, Rua de Sao Paulo 44, telefono 00853 357665 e Hoi Lung Arts & Crafts, Rua de Sao Paulo 50, telefono 00853 340063.

La cucina, trionfo cino-portoghese

Macao Cataplana-de-mariscos

Cataplana de mariscos

Le tradizioni gastronomiche di una città sono sempre uno specchio fedele della sua storia e nel caso di Macao tale affermazione è particolarmente carica di significato. Lasciarsi trasportare dalle suggestioni della cucina di Macao è un’esperienza fantastica e allo stesso tempo curiosa. I sapori schietti e decisi, retaggio della dominazione portoghese durata secoli, qui si fondono amabilmente con i gusti tipici della cucina cinese e di altre gastronomie orientali per dare vita alla cucina “macaense”. Nei molti ristoranti della città, alcuni di livello decisamente elevato, si possono quindi gustare, accanto agli immancabili “noodles” in tutte le loro sfumature, specialità come la “Casquinha de carangueijo”, un piatto molto speziato fatto con carne di granchio, uova di quaglia e gamberi; il “Minchi”, a base di carne di maiale, uovo e patate; la “Cataplana de mariscos”, una zuppa di frutti di mare tipica portoghese e il “Bacalhau”, o merluzzo, cucinato in tutti i modi. Alcuni buoni indirizzi per sperimentare le molteplici caratteristiche della cucina locale sono: Restaurante Litoral, Rua do Almirante Sergio 261A, telefono 00853 967878; Riquexò, Avenida Sidonio Pais 69, telefono 00853 565655, ristorante semplice ed economico; Restaurante Lusitano, telefono 00853 705993, con “fado” dal vivo, che se in Portogallo è molto turistico qui ha il gradevole effetto di ricordare atmosfere a noi familiari. Sempre di gran qualità i vini, naturalmente portoghesi, e il porto.
Se volete provare altre esperienze lasciatevi trasportare dal vostro naso. Camminando per la strada diversi profumi e aromi sollecitano l’olfatto: si può mangiare presso uno dei tanti banchetti che si trovano nei mercati e dove ciascuno ha da offrire una specialità diversa. Carni, pesci, verdure servite con i “noodles”, vengono cucinati alla luce delle lampade all’acetilene: dopo pochi istanti trascorsi ad ammirare le evoluzioni dei cuochi cinesi il piatto è pronto e servito in contenitori di alluminio o plastica. Il risultato è ottimo e a costi trascurabili: il gusto di questi piatti decisamente “fast”, prodotto dei mille take-away artigianali della città, non concede il tempo per inutili riflessioni sull’igiene delle cucine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA