Domenica 26 Giugno 2022 - Anno XX
Halloween: zucche vuote e zucche piene

Halloween: zucche vuote e zucche piene

L’ortaggio simbolo della festa dei fantasmi e delle streghe in genere finisce per essere intagliato e trasformato in lanterna. E la dolce polpa che fine fa? Chef Boris vi suggerisce una gustosa ricetta in arrivo dall’Argentina: la Zuppa Criolla

La tipica zucca di Halloween. Copyright foto: © Shutterstock
La tipica zucca di Halloween. Copyright foto: © Shutterstock

 

Da un po’ di anni a questa parte, in questo periodo dell’anno cominciano a spuntare le zucche. Anche in Italia (ma a Mosca Chef Boris vede la stessa cosa) la tradizione americana di halloween ha preso piede e man mano che ci si avvicina al 31 ottobre si vedono in giro sempre più streghe, fantasmi , mostri vari e le immancabili lanterne fatte con le zucche intagliate.

Peccato. Quanto buon cibo sprecato! La zucca, poveretta, è sempre stata la reietta tra gli ortaggi. Anche nel linguaggio comune, dare della “Zucca vuota” è un’offesa. “Cuocila come vuoi ma è sempre zucca” significa dare poco valore a qualcosa. Un giudizio impietoso perché in realtà è un ortaggio assolutamente gustoso, leggermente dolce, che si sposa con tutto. È ipocalorico (18 Kcal/100 g) perché composto per circa il 95% di acqua, ha un basso contenuto di carboidrati (circa il 3,5%) e ancor minori sono le quantità di proteine e grassi. In compenso è molto ricco di caroteni, minerali tipo fosforo, ferro, magnesio e potassio, Provitamina A e vitamina C e del gruppo B. Insomma, rispettiamo la zucca ed evitiamo di sprecarla per una festa lontana dalle nostre tradizioni. Ecco una ricetta molto particolare che viene dall’Argentina. Già, perché forse non molti sanno che la zucca fu portata in Europa da Colombo.

LA ZUPPA CRIOLLA

 

Ingredienti:

1 zucca da circa 5 chili

125 grammi di burro

750 grammi di patate dolci

300 grammi di zucchine

250 grammi di zucchero

100 centilitri di brodo di manzo

2 cucchiai di olio di oliva

1 chilo di carne magra di manzo

2 cipolle

3 pomodori

1 foglia di alloro

3 pannocchie

250 grammi di pesche sciroppate

 

Preparazione:

Per prima cosa scaldare il forno a 200 gradi. Pulire bene la scorza della zucca e tagliarne la parte superiore con un coltello affilato in modo da ricavare un coperchio di circa 15 centimetri di diametro. Non eliminare il picciolo che servirà come manico. Ripulire bene l'interno della zucca dai semi e dalla polpa filamentosa e ungerlo bene con il burro che sarà stato ammorbidito a temperatura ambiente; poi ricoprire la polpa di zucchero. Il sistema migliore è quello di versare lo zucchero all’interno della zucca e di scuoterla per un paio di minuti e poi capovolgerla per eliminare lo zucchero in eccesso. Rimettere il coperchio e informare per circa 45 minuti. La polpa deve essere tenera ma abbastanza resistente da resistere alla punta di un coltello perché servirà da pentola per la zuppa.

Intanto che cuoce la zucca, rosolare i pezzi di carne nell’olio caldo in una pentola capiente, quando sono dorati da tutti i lati estrarli con una schiumarola e metterli da parte. Fare appassire la cipolla a fuoco basso nella stessa pentola della carne per circa cinque minuti, quindi aggiungere il brodo e riportare a bollore. Pare attenzione che non rimanga niente attaccato al fondo. Aggiungere la carne con il suo sugo che si è formato nel piatto, i pomodori sbucciati e tagliati a cubetti, l'alloro e il sale. Coprire la pentola e cuocere per circa 15 minuti a fuoco basso, dopodiché aggiungere le patate dolci e le zucchine tagliate a fette e cuocere per altri 10 minuti. Per ultimo si aggiungono le pannocchie e le pesche sciroppate a pezzi che non dovranno cuocere per più di 5 minuti. Una volta pronta la minestra, versare tutto nella zucca, coprirla con il suo coperchio e finire la cottura in forno a 200 gradi per altri 15 minuti. Servire subito ben calda.

(25/10/2013)

© RIPRODUZIONE RISERVATA