Lunedì 22 Luglio 2024 - Anno XXII

A Torino la kermesse del cioccolato

Nel capoluogo piemontese è ancora festa. Dal 24 marzo al 2 aprile parte CioccolaTÒ2006. L’anteprima è il 18 e 19 marzo in 15 comuni della Provincia. Il 27 e 28 marzo, invece, nuovo appuntamento con la Borsa del Cioccolato

A Torino la kermesse del cioccolato

Ancora luci puntate su Torino. Alle performance olimpiche e paraolimpiche seguono quelle del gusto.  Sta infatti per partire l’edizione 2006 di CioccolaTÒ, kermesse che celebra la tradizionale passione della città. Una storia d’amore che dura da oltre cinquecento anni, alla quale CioccolaTÒ rende omaggio con degustazioni, ma anche musica e spettacolo. Il cioccolato, infatti, contraddistingue la cultura di questo territorio, dei suoi luoghi, personaggi e leggende.
E con CioccolaTÒ si vogliono far emergere novità e curiosità legate alla storia e alla qualità di questo prelibato alimento.
L’appuntamento dal 24 marzo al 2 aprile con CioccolaTÒ 2006 è nell’elegante piazza San Carlo, nota come il “salotto” della città, perché qui fiorirono prestigiosi caffè letterari Ma è conosciuta anche come “piazza reale”, così chiamata perché  in origine la struttura era simile a quella delle famose ed eleganti places royales di Enrico IV. Oggi, invece, conserva al centro il caval’d brôns dedicato a Emanuele Filiberto.ma anche come la “piazza reale”, così chiamata perché  in origine per la struttura simile a quella delle famose ed eleganti places royales di Enrico IV, mentre oggi conserva al centro il caval’d brôns dedicato a Emanuele Filiberto. Costruita nel Seicento e ridisegnata a metà del Settecento, è sempre stata la sede di manifestazioni ufficiali. 

L'edizione CiocolaTO' 2005
L’edizione CiocolaTO’ 2005

Intanto, ancora per il prossimo week-end, il 18 e 19 marzo, ben 15
comuni della provincia di Torino Avigliana, Caluso, Carmagnola, Lanzo,
Pinerolo, Rivoli, Chivasso, Chieri, Collegno, Luserna San Giovanni,
Moncalieri, Nichelino, None, Venaria Reale e Museo del Gusto di
Frossasco preparano – con un programma ricco di degustazioni, spettacoli,
animazioni e molto altro ancora – l’anteprima della manifestazione
torinese.
In particolare il Gruppo Storico “Miraflores” di Torino, propone i personaggi e le vicende subalpine del XVII secolo, quando Carlo Emanuele I, Cristina I e Caterina d’Austria promossero per primi la degustazione della cioccolata alla corte dei Savoia.
“Motivo ispiratore della manifestazione quest’anno sarà la scherma, che celebrerà nel mese di settembre i Campionati Mondiali proprio a Torino”, ha spiegato il presidente della Provincia Antonio Saitta durante la conferenza stampa di presentazione di CioccolaTÒ. “In tutti i Comuni coinvolti nella kermesse turistico-dolciaria si terranno sfide fra schermidori. I ‘paladini’ delle società schermistiche piemontesi duelleranno per l’onore dei Comuni del circuito di CioccolaTÒ e i finalisti si incontreranno per la ‘final tenzone’, il 2 aprile in via Roma a Torino”.

LEGGI ANCHE  Il turismo rurale a congresso in Romania
A Torino la kermesse del cioccolato

Anche i pasticceri del territorio si sfideranno per
creare capolavori di cioccolato. Il pubblico potrà votare, presso lo
stand turistico-istituzionale, le composizioni al cioccolato, che
saranno esposte in piazza San Carlo dal 24 marzo al 2 aprile.
Il 27
e 28 marzo, invece, sono dedicati al nuovo appuntamento con la Borsa
del Cioccolato, l’appuntamento di CioccolaTÒ riservato al business. La
Borsa del Cioccolato rappresenta per i produttori di cioccolato e dolci
un’occasione di incontro con importatori, grandi dettaglianti e buyer
selezionati tra quelli che trattano cioccolato e prodotti dolciari di
alta gamma, alla ricerca di eccellenze, qualità e prodotti innovativi e
di nicchia per un consumatore di gusto sofisticato. Tra i paesi ospiti,
quest’anno si segnala una novità: gli Emirati Arabi.

Per saperne di più: www.cioccola-to.it

Condividi sui social: