Sabato 20 Aprile 2024 - Anno XXII

A spasso nel tempo, come divertirsi con la storia

I ragazzi al castello di Grumello rivivono le gesta di re Artù. Per gli adulti, visita guidata al maniero e degustazione di vini

Re Artù e i cavalieri
Re Artù e i cavalieri

Forse comincerà con “c’era una volta…”, ma non sarà il semplice racconto di una fiaba  o di un’antica leggenda. Piuttosto sarà un salto indietro nel tempo, nella Camelot di re Artù, di Ginevra e di tutti i Cavalieri della Tavola Rotonda che si battono per difendere la pace nel regno. Accadrà il 30 settembre nell’antico castello di Grumello del Monte (in provincia di Bergamo) dove è in programma una giornata speciale per tutta la famiglia. Grazie alla collaborazione della compagnia “San Giorgio e il drago” è possibile per i ragazzi scoprire un nuovo modo di conoscere la storia, dinamico e divertente. L’evento ludico-didattico consiste nel far vivere ai ragazzi un’avventura, entrando nella storia e nella leggendaria Camelot. Vestiti con costumi d’epoca diverranno giovani cavalieri, che divisi in squadre, dovranno prima scoprire i rifugi di creature fatate, e poi, solo superando le tre “prove dell’incanto”, riuscire a recuperare lo scrigno di re Artù dalle grinfie della strega Morgana.

Le balie giocano con le bambine più piccole
Le balie giocano con le bambine più piccole

Si è detto che si tratta di una giornata per la tutta la famiglia. Infatti, mentre i più giovani giocheranno e impareranno, i genitori potranno fare una visita guidata al maniero medievale nato nel 1200 come fortezza militare. Utilizzata nel XV secolo dal condottiero Bartolomeo Colleoni durante gli scontri tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia, divenne dimora patrizia nel corso del 1700. Bisogna ricordare, inoltre, che dal 1953 il castello di Grumello appartiene alla famiglia Reschigna Kettlitz di Milano, che ha dato nuovo impulso alla tradizione vinicola del territorio con la produzione di vini di grande qualità, che si possono degustare e acquistare al termine della visita. Infatti, la cantina del castello è una delle più antiche d’Italia. Risale anch’essa al 1200 e conserva ancora la sua architettura originale, con ampie volte e pareti in pietra. Qui riposano vini rossi, bianchi e passiti, fra cui il Valcalepio Rosso Doc Riserva Colle Calvario.
Nel castello oltre ad ammirare la torre merlata, le segrete, la cappella privata ricca di stucchi e vetri policromi, è possibile visitare la mostra “Armi e costumi del cavaliere medievale”. Un’esposizione temporanea che raccoglie riproduzioni di manufatti, armi e costumi utilizzati nell’arco dei secoli. E che offre l’opportunità di approfondire la cultura del mondo cavalleresco: sarà possibile conoscere le regole in vigore negli antichi tornei e nelle giostre, oltre a comprendere sino in fondo il ruolo e il valore dell’investitura e dei diversi ordini cavallereschi.

LEGGI ANCHE  "Collisioni" tra musica e letteratura

Per informazioni:
Tenuta castello di Grumello, via Fosse 11, Grumello del Monte (Bergamo), tel. 035.44.20.817, cell. 348.30.36.243, sito Internet: www.castellodigrumello.it

Per le attività previste sabato 30 settembre è necessaria la prenotazione; costi: ingresso al castello + avventura in costume per i bambini 15 euro; visita guidata al castello più degustazione vini per gli adulti 10 euro.

Condividi sui social: