Lunedì 20 Maggio 2024 - Anno XXII

Nella città del Tamigi per Adriano e Jack lo squartatore

Al British Museum l’imperatore romano. Alle Docklands la rassegna sullo storico serial killer, mentre si attenderà ottobre per Andy Warhol, Annie Leibovitz, i classici del Rinascimento

La scoperta della decima vittima, Le Journal Illustre, 1893 © Museum of London
La scoperta della decima vittima, Le Journal Illustre, 1893 © Museum of London

Dall’imperatore Adriano a Jack lo squartatore, le mostre aperte a Londra per quest’estate e quelle annunciate per il prossimo autunno si prefigurano un po’ come la città che le ospita, adatte a differenti tipi di palati. Chi abbia deciso per un viaggio estivo nella più turistica delle mete nel Regno Unito avrà l’occasione, ancora fino al 2 novembre, di rileggere la storia di Jack the ripper, lo squartatore, appunto, che agì nel 1888 come un vero serial killer ante litteram, prima dei thriller che oggi affollano cinema e tv. Il museo delle Docklands presenta documenti originali della polizia, fotografie e lettere e sono organizzate anche visite guidate per la città, sulle orme dell’assassino. Un po’ come a Edimburgo – dove appositi tour portano a scoprire la città dei fantasmi, lungo i vicoli della città vecchia – il museo esce in strada giocando sulla capacità di richiamo delle rievocazioni. 

Statua di Adriano nel ruolo di Marte, Roma, Musei Capitolini
Statua di Adriano nel ruolo di Marte, Roma, Musei Capitolini

Ancora storia, ma di tutt’altro genere, al British Museum che ospita dal 24 luglio al 26 ottobre la mostra “Hadrian: empire and conflict”. Una rassegna londinese sull’imperatore romano vissuto tra il 117 e il 138 dopo Cristo può sembrare strana per un visitatore italiano, ma questa esposizione ha un corpus ampio, 180 oggetti, provenienti da 28 musei prestatori diversi. Busti e sculture, frammenti di architetture, documenti, messi a confronto con la collezione di arte antica del British Museum, descrivono il profilo pubblico e privato dell’imperatore: “Sarà questa un’opportunità unica di vedere, in una sola esposizione, importanti reperti relativi ad Adriano”, ha detto Thorsten Opper, curatore della mostra. “Adriano fu un imperatore di grande successo, che lasciò un’immensa e durevole eredità, ma fu spesso non riconosciuto o debitamente apprezzato. Questa mostra permetterà di riesaminare la sua personalità, la vita, gli amori e quello che ci ha lasciato”.

LEGGI ANCHE  Poliziesco alla svedese
T.S. Eliot, National Portrait Gallery © The Estate of Mrs G.A. Wyndham Lewis
T.S. Eliot, National Portrait Gallery © The Estate of Mrs G.A. Wyndham Lewis

Alla National Portrait Gallery è aperta fino al 19 ottobre la mostra  “Windham Lewis. Portraits”. Il pittore che lavorò, nella prima decade del Novecento, a stretto contatto con Ezra Pound, Thomas Eliot, fautore del movimento del Vorticismo, viene ricordato da una carellata dei suoi ritratti a intellettuali e letterati: gli stessi Pound ed Eliot, ma anche James Joyce, Rebecca West. La stessa galleria, in autunno, guarderà alla fotografia contemporanea con “Annie Leibovitz: A photographer’s life, 1990-2005”. La mostra presenterà 150 scatti della fotografa di Rolling Stone, Vanity Fair e Vogue.
La Hayward Gallery torna a parlare di pop art: dall’8 ottobre, con la mostra “Andy Warhol: Other Voices, Other Rooms”. Sono previsti dipinti e fotografie e, nello spirito della multimedialità che si affacciava allora, tra gli anni ’50 e ’60, video, film e programmi televisivi, provini, installazioni.
Classico è invece il programma della National Gallery di Trafalgar Square: dal 15 ottobre apre “Renaissance faces: Van Eyck to Titian”: 70 dipinti, oltre a disegni, sculture e medaglie, di grandi maestri del Rinascimento. Tra gli altri Raffaello, Tiziano, Botticelli, Van Eyck, Dürer, Lotto, Pontormo e Bellini.

Hadrian: Empire and Conflict
British Museum, Great Russell Street
Dal 24 luglio fino al 26 ottobre
Orari: tutti i giorno 10-17.30, ultimo ingresso 16.20;  
giovedì e venerdì fino alle 20.30, ultimo ingresso 19.20
www.britishmuseum.org

Jack the Ripper and the East End
Museum in Docklands
West India Quay
Canary Wharf
Fino al 2 novembre
Orari: tutti i giorni 10-18, ultimo ingresso 16.45
www.museumindocklands.org.uk
 
Windham Lewis. Portraits
National Portrait Gallery, St Martins Place
Dal 3 luglio al 19 ottobre
Orari: tutti i giorni 10-18, ultimo ingresso alle 17.50;
giovedì e venerdì fino alle 21, ultimo ingresso alle 20.50

Andy Warhol: Other Voices, Other Rooms
Hayward Gallery,  Southbank Centre
Belvedere Road
Dall’8 ottobre 2008 all’11 gennaio 2009
www.haywardgallery.org.uk

Annie Leibovitz: A photographer’s life, 1990-2005
National Portrait Gallery, St Martins Place
Dal 16 ottobre 2008 all’1 febbraio 2009
www.npg.org.uk

Renaissance faces: Van Eyck to Titian,
The National Gallery, Trafalgar Square
Dal 15 ottobre 2008 al 18 gennaio 2009
www.nationalgallery.org.uk

LEGGI ANCHE  A Cecina il Mondo in bianco e nero

Per maggiori informazioni (in italiano) su Londra:
www.visitlondon.com/fl/it

Condividi sui social: