Sabato 20 Luglio 2024 - Anno XXII

Como, viaggio nel festival Parolario

Sedici giorni di incontri culturali sulla riva del lago: apre Margherita Hack il 29 agosto, in calendario Daria Bignardi, Franco Cardini, Mauro Pagani, John Simenon, Salvatore Niffoi, Pietro Grasso

Margherita Hack
Margherita Hack

Dal 29 agosto al 13 settembre Como accoglie il festival Parolario per un’edizione dedicata al viaggio. L’ideale cornice del lago, una seconda sede che debutta quest’anno a Cantù e un ampio carnet di ospiti fanno presagire buoni consensi di pubblico per l’appuntamento lombardo di fine estate. Saranno sedici giorni, sulla carta dedicati alla letteratura ma con in realtà un programma che abbraccia scienza, musica e teatro e mostre d’arte. Il tema del “viaggio”, metaforico o reale, si intreccia con attualità e ricorrenze storiche come per l’incontro del 29 agosto, con la scienziata Margherita Hack, in omaggio all’anno internazionale dell’astronomia. Mentre i festival, – termine popolarissimo per designare qualsiasi rassegna di appuntamenti durante l’anno e l’estate – sono diffusi dappertutto e di vario genere, Parolario prova a distinguersi chiamando, tra gli altri, Roberto Vecchioni, Mauro Pagani, strizzando l’occhio al grande pubblico Daria Bignardi ma ospitando anche Pietro Grasso e Salvatore Niffoi.

Dalle stelle a Santiago di Compostela

Daria Bignardi
Daria Bignardi

Glauco Peverelli, presidente Associazione Culturale Parolario ha spiegato che “la genesi del tema di quest’anno nasce dalla riflessione su come noi tutti abbiamo intrapreso un viaggio – lungo ormai nove anni – che ci ha portato a crescere, ad allacciare molteplici rapporti, a conoscere persone meravigliose, a superare ostacoli e intoppi e, alla fine, come in tutti i viaggi felici, ci ha lasciato ricordi indimenticabili. E allora abbiamo declinato questo tema con alcune delle varianti possibili. Dal viaggio vero e proprio con Franco Cardini e Sergio Valzania, che ci racconteranno del Cammino di Santiago di Compostela, ai reportage sulla Cina con film e documentari”. La nona edizione di Parolario tocca temi come la mafia, di cui parlerà Pietro Grasso, giovedì 10 settembre; la letteratura biografica nel caso del libro di Daria Bignardi, “Non vi lascerò orfani”, giovedì 3. Si parlerà di cinema, venerdì 4, insieme a Giuseppe Lippi e in ricordo di Stanley Kubrick si potrà vedere il film “2001: la realizzazione di un film mitico”, di Paul Joyce.

LEGGI ANCHE  Panama, vacanza in sicurezza

Pinter a Cantù

Ferec Pinter, Originali per manifesto
Ferec Pinter, Originali per manifesto

Sabato 12 settembre sarà la volta della pellicola “Una storia vera”, di David Lynch, ma sono previsti anche reading musicali e di poesia, dibattiti filosofici, concerti.

A Cantù villa Calvi ospita la mostra dell’illustratore Ferec Pinter: un’antologica di cinquanta manifesti originali dell’autore delle copertine dei libri del commissario Maigret e di tanti volumi dei tascabili Mondadori. In città anche i laboratori sui taccuini di viaggio, concerti e spettacoli teatrali alla corte San Rocco. Sarà invece a Como, in piazza Cavour, l’incontro con John Simenon, figlio di Georges Simenon e Denyse Quintet, sabato 12 settembre. Lo stesso giorno Stefano Pistolini presenterà il libro “I primi cento giorni di Obama”. Domenica ci sarà spazio per la gastronomia con Allan Bay, che parlerà della cucina nazionale italiana. Si chiude di nuovo con il cinema, la sera di domenica 13, con la storica pellicola “La febbre dell’oro”, di Charles S. Chaplin. (27/8/09)

 

Parolario, Como e Cantù

Dal 29 agosto al 13 settembre

Per informazioni: www.parolario.it

Condividi sui social: