Venerdì 2 Dicembre 2022 - Anno XX
Andar per castelli nella Milano ducale

Andar per castelli nella Milano ducale

Percorsi e iniziative di valorizzazione per girare in bicicletta tra le meraviglie della nostra Storia. In totale sono 26 itinerari, la maggior parte dei quali facili ma alcuni anche piuttosto impegnativi, presentati in un pieghevole tascabile e in un’applicazione gratuita

Milano ducale Sul percorso numero 23 da Sesto Calende a Somma Lombardo

Sul percorso numero 23 da Sesto Calende a Somma Lombardo

Le vicende politiche possono modificare i confini ma non la storia di un popolo. Lombardia e Canton Ticino sono due entità differenti ma profondamente unite da lingua e cultura. Ai tempi (XIV-XVI Secolo) in cui i Visconti, prima, e gli Sforza, poi, erano i signori e Duchi di Milano, capitale di una grande potenza, è stato costruito in tutto il territorio un gran numero di castelli. Molti dei quali si trovano nella zona che parte da Pavia passando per Novara, le sponde del Lago Maggiore fino alla Val d’Ossola, il Nord Milano e le province di Varese e Como per poi entrare in Svizzera con Ascona, Bellinzona, su fino ad Airolo, ai piedi del Gottardo.

Oggi, questi castelli possono costituire un’occasione per valorizzare i territori che li ospitano. In questo senso, si muove l’iniziativa di promozione cicloturistica “In bicicletta attraverso castelli e borghi fortificati dell’antico Ducato di Milano” l’ultima nata nell’ambito del progetto“Castelli del Ducato, che è stata presentata martedì 15 ottobre, presso il Centro Svizzero di Milano.

Milano il ducato in una App per girare

Milano ducale Il taglio del nastro dell'iniziativa

Il taglio del nastro dell’iniziativa “In bici ai castelli”. Foto: NikClick-Bellinzona-Turismo

Castelli del Ducato è un progetto interreg Italia/Svizzera finanziato dal FESR, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. E intende tracciare un percorso turistico e culturale che conduca dal Castello Sforzesco di Milano ai tre castelli di Bellinzona in Canton Ticino. Per fare ciò il progetto completo prevede la realizzazione di una guida illustrata del percorso con schede storiche, descrizione e notizie utili; un portale web e la mappatura Gps. Oltre a l’inventariazione e digitalizzazione dei fondi visconteo-sforzeschi conservati presso archivi pubblici e privati; una serie di concerti nei castelli; un premio scolastico e un video. Senza dimenticare, naturalmente, l’aspetto turistico.

I percorsi ciclabili presentati a Milano fanno parte di questo. Sono 26 itinerari, la maggior parte dei quali facili ma alcuni anche piuttosto impegnativi. Presentati in un pieghevole tascabile che si può richiedere a: mirella.motta@giroscopio.net. È stata realizzata anche un’App gratuita sui percorsi ciclabili che permette di selezionare il tragitto per tipologia, prossimità o distanza rispetto all’utente; ma anche percorrenza chilometrica, grado di difficoltà e stagionalità. Permette anche l’interazione in tempo reale con altri utenti sui principali social network. L’App non vuole sostituire i navigatori GPS ma vuole essere uno strumento semplice e intuitivo con un buon grado di dettaglio e interattività. Si può scaricare dalla pagina di Facebook di Castelli del Ducato, Percorsi Castellani da Milano a Bellinzona.
Info: www.castellidelducato.eu.

Leggi anche:

Il Rabadan “piemontese” di Bellinzona compie 150 anni

Sentiero Spallanzani: natura, storia spiritualità

© RIPRODUZIONE RISERVATA