Domenica 26 Maggio 2024 - Anno XXII

A Malta, il barocco chiama barocco

Un festival musicale particolare è l’attrattiva invernale dell’isola. Grandi capolavori eseguiti in luoghi storici della capitale. La Musica risuona nelle architetture dello stesso periodo. Il programma appena annunciato dal direttore artistico, Kenneth Zammit Tabona

La Cattedrale di San Giovanni
La Cattedrale di San Giovanni

 

La Valletta, capitale di Malta è una città barocca per eccellenza e, per il secondo anno, organizza il Festival internazionale di Musica Barocca. In 17 giorni, dal 10 al 26 gennaio 2014, si terranno 23 concerti in diversi luoghi della città. Il punto centrale sarà il settecentesco Teatru Manoel, il posto giusto per questo genere di musica ma non solo, per la musica sacra saranno coinvolte anche diverse chiese, come la Cattedrale di San Giovanni, Ta’ Giezu, la chiesa di Tutti i Santi e di Santa Caterina, oltre che la cattedrale anglicana. Particolari i concerti nel Museo archeologico e nel Palazzo Presidenziale. Oltre ai concerti il Teatru Manoel ospiterà un grande ballo in maschera 

Capolavori in programma

La Valletta al tramonto
La Valletta al tramonto

 

Nel 2014 cade il 250° anniversario della morte di Jean Philippe Rameau, uno dei più grandi compositori francesi. A lui sono dedicati tre concerti e un’opera: “Hippolyte et Aricle” che sarà eseguita in forma di parodia con musicisti, cantanti e marionette, una produzione in collaborazione con il Centre de Musique di Versailles. Nel programma del festival ci sono tre capolavori assoluti: il “Messia” di Georg Friedrich Händel, i “Vespri” di Claudio Monteverdi e la “Messa in Si minore” di Johann Sebastian Bach. Solo queste tre opere valgono il viaggio a Malta. Sempre Bach sugli scudi con l’esecuzione dell’integrale dei Sei Concerti Brandemburghesi, l’esecuzione di alcune Cantate (tra cui quella “del Caffè”) e le “Variazioni Goldberg” eseguite con un trio d’archi. Un altro pizzico d’Italia con la musica napoletana per mandolino del ‘600 e ‘700. Il programma completo e le informazioni per l’acquisto dei biglietti si possono trovare al sito www.vallettabaroquefestival.com.mt

LEGGI ANCHE  Qat, le foglie che incantano

(31/10/2013)

Condividi sui social: