Martedì 7 Febbraio 2023 - Anno XX
La passione per la musica fa tappa a Tokyo

La passione per la musica fa tappa a Tokyo

La capitale nipponica è sede della Red Bull Music Academy 2014. L’accademia è aperta a tutti coloro che hanno la musica nelle vene. In calendario workshop, eventi e concerti live per le vie della città dal 12 ottobre fino al 14 novembre 2014. Le iscrizioni sono aperte

Sarà Tokyo, città icona e luogo d’ispirazione nota per l’innovazione tecnologica, i suoi compositori, il design degli strumenti musicali e le colonne sonore dei videogiochi, a ospitare la prossima tappa della Red Bull Music Academy 2014. Un evento imperdibile per chi ama la musica e ne fa una ragione di vita. Per cinque settimane, dal 12 ottobre fino al 14 novembre 2014, “la prestigiosa accademia musicale itinerante” darà vita a workshop, eventi e live per le vie della capitale nipponica. Per vivere quest’esperienza,  che ha portato alcuni studenti dell’Academy in vetta alle classifiche, c’è tempo fino al 18 marzo (il modulo d’iscrizione si scarica dal sito www.redbullmusicacademy.com/apply).

Chi non avesse i requisiti richiesti (i candidati devono aver compiuto almeno vent’anni entro il 12 ottobre 2014) dovrà accontentarsi di vedere (dal 18 febbraio sul sito rbma15.com) il documentario “What difference does it make? A film about making music”. Un lungometraggio firmato dal pluripremiato regista Ralf Schmerberg  Palma d’Oro a Cannes – premio Cinema for Peace – nominato nel 2012 “Leader creativo dell’anno” in Germania), che si interroga su cosa serva per diventare musicista e racconta in immagini tutta l’energia che si vive nella Red Bull Music Academy. Il titolo rimanda non solo alla domanda essenziale che ogni artista dovrebbe porsi ma è anche una citazione di Brian Eno, uno dei musicisti più influenti dei nostri tempi, tratta proprio dal film.

Da Toronto a Cape Town, la musica è itinerante

Brian Eno
Brian Eno

Girato lo scorso anno durante la Red Bull Music Academy di New York, questo lungometraggio racconta “dall’interno” una delle iniziative culturali più longeve e prestigiose di Red Bull: una sorta di “utopia musicale”, un workshop itinerante di musica che in 15 anni ha fatto tappa in città come Toronto, Londra, Madrid, San Paolo, Melbourne, Cape Town e ora Tokyo, coinvolgendo i più grandi artisti del panorama internazionale. Per ogni evento un palazzo è trasformato e studiato per offrire specifici spazi di lavoro, studi di registrazione, studi radiofonici e spazi comuni, oltre ad essere adattato per ospitare mostre di visual artist locali famosi ed emergenti.

Durante la notte la Red Bull Music Academy presenta un festival di musica innovativa e feste tenute nei luoghi più alla moda della città, nelle istituzioni culturali e in luoghi a sorpresa. Organizza 500 eventi notturni all’anno, ognuno dei quali vuole essere sia una sfida che una fonte di ispirazione. Calca i palchi dei festival più importanti come il Sónar, Montreux e Movement. Dà spazio anche a un magazine online (redbullmusicacademy.com), a una web radio attiva ventiquattr’ore al giorno/sette giorni alla settimana (rbmaradio.com), e a tante chiacchiere, il tutto visibile direttamente anche dal tuo cellulare.

Alcuni studenti dell’Academy sono arrivati in vetta a diverse classifiche, altri sono diventati dottori o graphic designer, ma la maggior parte di loro sta dando vita a musica emozionante e innovativa.

Red Bull Music Academy, istruzioni per l’uso

Per avere maggiori informazioni sull’esperienza alla Red Bull Music Academy i musicisti possono seguire uno dei tre giorni delle sessioni “Bass Camp” che si svolgeranno a San Francisco, Montreal, Bratislava, Detroit, Bucarest e altre città.

I partecipanti riceveranno un’esperienza accademica breve ma completa comprendente agevolazioni allo studio in caso di collaborazioni, lezioni internazionali stimolanti e numerosi ingressi a locali notturni. Inoltre, coloro che sono intenzionati a iscriversi possono anche partecipare a una delle varie session introduttive di un giorno che saranno tenute in febbraio e marzo in più di 50 paesi in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni sulle location di questi eventi consultare il sito www.redbullmusicacademy.com/events

(29/01/2014)

© RIPRODUZIONE RISERVATA