Lunedì 20 Maggio 2024 - Anno XXII

Il Made in Italy motore di una nuova crescita economica

Il Centergross, partner del Club dei Commissari, ha presentato il progetto “Centergross welcomes Expo: il Made in Italy motore di una nuova crescita economica”

Panoramica del Centergross di Bologna
Panoramica del Centergross di Bologna

Lucia Gazzotti, Presidente del Distretto, ha messo in luce le potenzialità del Centergross, paradigma per eccellenza del Made in Italy a livello internazionale. In particolare  ha focalizzato l’attenzione su come, nel corso degli anni, il fast fashion non solo sia stato un importante motore di sviluppo dell’economia nazionale ma abbia permesso la nascita di aziende globali e sia attualmente un incubatore di opportunità per i mercati emergenti.
Francesca Mandreoli, a sua volta, oggi a capo della Tiemme Export, realtà italiana del fast fashion che ha saputo bilanciare tradizione familiare ed innovazione, ha testimoniato  una case- history di grande successo.

La vocazione all’internazionalizzazione è stata una delle leve alla base dello sviluppo economico del Centergross e delle sue aziende e per tale motivo, l’Expo è divenuto un appuntamento chiave nella politica espansiva del Centro che non poteva essere mancato. Dichiara a tal proposito Lucia Gazzotti: ”Il nostro obiettivo è capitalizzare la maggiore attenzione e presenze possibili, soprattutto pensando al flusso di arrivi proveniente dall’estero, per convogliare i rappresentanti dei Paesi più importanti al Distretto di Bologna e far comprendere loro come il fast fashion Made in Italy sia un motore di sviluppo importantissimo. Siamo sicuri che sarà una grande occasione per noi e per il nostro Paese che potrà inoltre offrire a tutti i visitatori un’esperienza unica in termini di bellezza artistiche e scoperte enogastronomiche di cui Bologna e la Regione Emilia-Romagna sono un centro di eccellenza”.

Proposte viaggio in vista di Expo

All'interno del Centergross di Bologna
All’interno del Centergross di Bologna

Proprio per suggellare ulteriormente la partnership con l’Esposizione Universale di cui il Centergross è già rivenditore ufficiale dei biglietti dall’autunno scorso grazie all’accordo sottoscritto con la Next Asset Srl, la Presidente Lucia Gazzotti ha inoltre posto l’accento sulle numerose iniziative che il Distretto ha in serbo nei prossimi mesi. Per agevolare l’incoming estero e non solo, il Centergross ha presentato una serie di proposte viaggio finalizzate a sposare business & leisure e ha programmato molteplici appuntamenti all’interno dei Padiglioni Milanesi.

LEGGI ANCHE  Povertà e fame: concerto in Expo

Nato nel 1977 a Bologna, il Centergross è un polo economico d’eccellenza per il pronto moda, riconosciuto a livello internazionale, che ad oggi impiega circa 6000 addetti. Con oltre 1.000.000 di mq di superficie di cui circa 400.000 di aree espositive e 100.000 di uffici e oltre 683 aziende di cui circa il 70% legate alle attività del comparto moda, questo polo si può certamente considerare una delle aree di maggiore attività e fermento per il settore moda, trainante per la visibilità internazionale del nostro Paese. Il Centergross realizza un volume d’affari di 5 miliardi di Euro proveniente da Italia, Europa, Asia, Medio-Oriente e America.

Condividi sui social: