Mercoledì 19 Giugno 2024 - Anno XXII

Come scegliere sandalo da trekking estivo

Sandali trekking

Fare trekking è un’esperienza bellissima ma bisognerà avere ai piedi sandali e scarpe adatte. Modelli con cui affrontare tutti i percorsi e ogni tipo di condizione meteo. Scopriamone qualcosa in più.

Un amore verso la natura e le meraviglie che ci circondano

Trekking estivo
La passione per il  accomuna davvero tantissime persone che con l’arrivo della bella stagione decidono di intraprendere percorsi di trekking estivo in mezzo alla natura o anche in alta quota per viere momenti di relax, divertimento e duro impegno immersi in paesaggi da favola. Non sono inusuali, infatti, le immagini delle pianure, le quote, le vette in cui campeggiano tanti appassionati e curiosi.

Indossare le calzature adatte

Quando si decide però di effettuare trekking, anche se di livello molto facile bisognerà attrezzarsi nel miglior modo possibile, specialmente per quanto riguarda le calzature. Troppo spesso, infatti, si registrano persone che si approcciano alla camminata da trekking con delle scarpe poco adatte. Vivere queste giornate in sentieri particolari come boschi, montagne o strade di collina con normali scarpe da ginnastica significa affrontare difficoltà maggiori e riservare brutte sorprese ai vostri piedi in termini di stanchezza e non solo.

Scarpe da trekking estivo, imprescindibili per camminare in montagna

Come scegliere sandalo da trekking estivoBisogna attrezzarsi con specifiche calzature ovvero con sandali da trekking. Si tratta della giusta soluzione per quanto riguarda le calzature adatte ad escursioni con livello di difficoltà abbastanza basso, nella bella stagione. Una scarpa senza dubbio deve essere elegante e bella da vedere, tuttavia in questi casi la sua funzione principale sarà quella di una importante protezione, il giusto comfort e una presa importante per affrontare lunghi o brevi percorso in tutta sicurezza.

Utili con qualsiasi condizione meteo

I sandali da trekking estivo, visto il loro utilizzo non temono le condizioni meteo. Potrete anche bagnarli, la loro utilità e comodità non risentiranno per niente di questi elementi. Ecco che allora al momento dell’acquisto di determinati modelli bisognerà prestare la giusta attenzione ad alcuni aspetti da tenere in considerazione.

LEGGI ANCHE  Per occasioni speciali
Sicurezza contro distorsioni o urti improvvisi

Abbiamo accennato in precedenza alla sicurezza, Ebbene pensate al cammino su sentieri irregolari come sono quelli della montagna in cui non è difficile urtare o fare anche movimenti improvvisi dei piedi. Le distorsioni, ad esempio, frutto di appoggio su rami, pietre, ecc. Il modello da trekking dovrà proteggere le diverse parti del piede dita protette con puntale di gomma, parte posteriore protetta da un cuscinetto per il tallone e il collo del piede e zona laterale con protezioni apposite.

La giusta stabilità per non perdere equilibrio nei diversi percorsi

Come scegliere sandalo da trekking estivoMa per camminare in montagna o su sentieri particolari servirà anche la stabilità. Il sandalo da trekking estivo di qualità dovrà sopperire anche a questo, insieme ad una buona ammortizzazione. Il terreno come abbiamo detto non sarà sempre in ottime condizioni e soprattutto non sarà sempre in pianura, ci saranno dei dislivelli, delle pendenze, si può perdere l’equilibrio molto facilmente. Le suole e le intersuole del modello scelto dovranno essere diverse da quelle abituali. Il piede dovrà essere rigido. La suola dovrà garantire l’antiscivolo e la chiodata. Moltissimi modelli di scarpe da trekking hanno già la tecnologia Vibram per un’alta trazione, l’antiscivolo appunto, la resistenza all’usura e anche per l’adattabilità a tutti i tipi di terreno, anche quando si presenta ricoperto da neve e da ghiaccio.

Scarpa traspirabile e anche impermeabile

Ci sono poi altri aspetti da non dimenticare nella fase della scelta per la migliore scarpa da trekking estivo. Parliamo dell’impermeabilità e della traspirabilità. Bene tenere il piede fermo e rigido ma bisogna che le calzature respirino e siano allo stesso tempo asciutti e comodi, senza surriscaldamento. Sarà molto facile che durante i nostri percorsi si possa incontrare del fango, una pozzanghera, un ruscello, la rugiada e così via. Serviranno allora modelli con la membrana per far respirare il piede e mantenerlo allo stesso tempo impermeabile.

LEGGI ANCHE  A Sölden dopo il ciak si scia con James Bond
Il comfort per evitare fastidi e dolori

Non potrà mancare poi ovviamente l’aspetto del comfort. Andare a fare trekking è sì impegno e passione ma anche stare bene con sé stessi per godere totalmente dell’attività che stiamo facendo. Quante volte si rischia di tornare in casa o in albergo la sera e avere vesciche e sfregamenti? Tanto dolore e addio vacanza. Bisognerà evitare ciò con i modelli giusti, adatti anche a costo di pagare qualcosa in più al momento dell’acquisto. Sì, perché spesso la convenienza di un prodotto non significa avere gli stessi risultati. Importante sarà anche mantenere la scarpa da trekking estivo in un certo stato. Alla fine della giornata si dovrà risciacquarle o lavarle (con acqua) per poi lasciarle asciugare in un luogo ben ventilato. Ottima anche una spazzola morbida o anche una spugna per togliere il fango o lo sporco.

La comodità ai vostri piedi

Non rinunciate alla vostra passione per le lunghe camminate in montagna o lungo sentieri nella natura. Scegliete la scarpa migliore per vivere al meglio la vostra avventura. Comodità e sicurezza ai vostri piedi. 

Leggi anche:

PARCHI AVVENTURA ACCESSIBILI

Viaggio Di Scoperta Con I Bimbi

FESTIVAL DEL TURISMO RESPONSABILE E INCLUSIVO: MIGRANTI E VIAGGIATORI

Condividi sui social: