Lunedì 24 Febbraio 2020 - Anno XVIII
Può riprendere il turismo a Phuket

Può riprendere il turismo a Phuket

Le raccomandazioni ufficiali sconsigliano ancora Phi Phi, Khao Lak in Thailandia, Sumatra e Aceh in Indonesia, il Sud del Myanmar, Sri Lanka e parte delle coste dell’India meridionale

Le ultime indicazioni del ministero degli Esteri, datate 19 gennaio, danno il via libera per il ritorno dei turisti italiani in alcune aree della Thailandia. Gli avvisi ufficiali segnalano che i danni del maremoto sull’isola di Phuket sono “localizzati” e limitati ad alcune spiagge che devono essere evitate, mentre “il turismo nelle zone non colpite è ripreso”.
Il warning, teso a sconsigliare i viaggi in zone a rischio o non ancora sicure dopo lo tsunami del 26 dicembre, resta invece per le località della costa occidentale come Phi Phi Islands e Khao Lak. A chi ha prenotato una vacanza nella zona, il consiglio è in questo caso di verificare con le propria agenzie di viaggio, mentre, per il resto della Thailandia, le fonti ufficiali rilevano che “altre località turistiche sono invece accessibili e visitabili in condizioni normali”. Già dal 30 dicembre, Maldive e Malaysia, salvo tutte le cautele del caso, erano state considerate “accessibili” ai turisti. Tra i paesi del Sud Est asiatico colpiti dalla tragedia, restano “sconsigliati” i viaggi in Indonesia, per quanto riguarda la parte settentrionale di Sumatra e la provincia di Aceh. Per il Myanmar, l’area interessata dal maremoto è il delta della Ayeyawaddy situato sulla costa nella parte meridionale del paese. In base a una nota del 5 gennaio, Sri Lanka e parte dell’India meridionale sono ancora considerate a rischio. I “warning” della Farnesina non sono utili solo come informazioni precauzionali per chi ha progettato un viaggio nelle aree del Sud Est Asiatico. Come segnalato dagli stessi operatori turistici, sono anche un discriminante per i possibili contenziosi: un’area sconsigliata dal ministero, infatti, riconduce, in genere, il pacchetto vacanza prenotato ai casi di dovuto rimborso da parte del tour operator. A cura della Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA