Sabato 18 Maggio 2024 - Anno XXII

Bed&Breakfast e Sapori d’Italia

Bed&BreakfastEdizione Touring Club Italiano, pagine 450, € 20,00.Sapori d’ItaliaCollana “Il Viaggiatore”, edizione Touring Club Italiano, pagine 256, €” width=”312″ height=”228″> Bed&BreakfastEdizione Touring Club Italiano, pagine 450, € 20,00.Sapori d’ItaliaCollana “Il Viaggiatore”, edizione Touring Club Italiano, pagine 256, €Bed&BreakfastNel mese di luglio, prima delle vacanze estive, il Touring Club Italiano ha portato in libreria due guide, una dedicata all’accoglienza e l’altra ai prodotti tipici del nostro Bel Paese. L’edizione aggiornata di “Bed&Breakfast”, la formula “letto e colazione” è un po’ la nuova frontiera del turismo. Nata in Inghilterra si è rapidamente diffusa anche in Italia con notevole successo. A partire dal … Leggi tutto

Bed&Breakfast e Sapori d’ItaliaBed&Breakfast
Edizione Touring Club Italiano, pagine 450, € 20,00.
Sapori d’Italia
Collana “Il Viaggiatore”, edizione Touring Club Italiano, pagine 256, €” width=”312″ height=”228″>
Bed&Breakfast
Edizione Touring Club Italiano, pagine 450, € 20,00.
Sapori d’Italia
Collana “Il Viaggiatore”, edizione Touring Club Italiano, pagine 256, €

Bed&Breakfast
Nel mese di luglio, prima delle vacanze estive, il Touring Club Italiano ha portato in libreria due guide, una dedicata all’accoglienza e l’altra ai prodotti tipici del nostro Bel Paese.
L’edizione aggiornata di “Bed&Breakfast”, la formula “letto e colazione” è un po’ la nuova frontiera del turismo. Nata in Inghilterra si è rapidamente diffusa anche in Italia con notevole successo. A partire dal 2000 il settore ha registrato tassi di crescita di oltre il 50% annuo con nuove strutture. Una ricerca, condotta su un campione di 2500 esercizi su tutto il territorio nazionale, ha evidenziato che i gestori/proprietari sono per il 58% donne e giovani (il 60% ha meno di 45 anni). Hanno una buona cultura: il 46 % parla due lingue e il 90 % almeno una, l’inglese.
La dislocazione territoriale è: 38% in piccoli centri o in campagna, 35% in grandi centri urbani, 18% in località balneari, 5% in montagna.
Anche se Internet è lo strumento principe per cercare le località e prenotare, si è sentito comunque il bisogno di una guida cartacea che, a potata di mano, potesse dare un quadro completo di questa realtà che apre le porte di casa per offrire un servizio di ospitalità e di accoglienza in un clima familiare alla scoperta di abitudini diverse e soprattutto a prezzi vantaggiosi. Dalla semplice abitazione privata al palazzo storico, alla casa di campagna, questa tendenza si sta diffondendo sia nei luoghi turistici e sia in città.
La guida “Bed&Breakfast” riporta regione per regione, 660 abitazioni nelle grandi città, 452 sistemazioni in appartamento, 1023 esercizi che accettano animali, 468 strutture che praticano lo sconto ai soci Touring. Inoltre risponde alle esigenze di questo nuovo modo di viaggiare e fornisce informazioni utili per consentire al viaggiatore di scegliere il proprio ambiente ideale.

LEGGI ANCHE  La morte al cancello

Sapori d’Italia
E’ una guida della collana “Il Viaggiatore” che raccoglie il meglio delle eccellenze della produzione tipica delle diverse regioni d’Italia attraverso le botteghe del gusto. In particolare le produzioni tipiche: dai formaggi ai salumi, da frutta e verdure a pane e dolci e altri prodotti. Il volume raccoglie per regione e in ordine alfabetico di località gli indirizzi, raggruppando i negozi per tipologie. Per esempio, se si cerca una salumeria, un formaggio o un panettiere bisogna guardare sotto la voce Gastronomia e negozi, mentre per dolci e affini si deve cercare sotto Pasticcerie e caffè.
Si parte dalla Valle d’Aosta per chiudere con la Sardegna. Una ricerca meticolosa attraverso 1300 botteghe, negozi e produttori artigianali. Si scopre così che ci sono ben 155 produttori italiani a marchio Dop (Denominazione di Origine Protetta) o Igp (Indicazione Geografica Protetta) e sempre di più sono i negozi che puntano sulla tipicità. Dal salumiere alla gastronomia, dalla pasticceria al caseificio, all’agriturismo o all’azienda agricola, la guida riporta tutti gli indirizzi dove acquistare i prodotti della nostra tradizione. Per ogni regione, prima dell’elenco vi è la presentazione delle specialità, con i nomi tipici, che in quella regione vengono prodotte.

(Pi. Ricc.)
Condividi sui social: