Giovedì 18 Luglio 2024 - Anno XXII

Bled diventa perla delle Alpi

La città slovena, che ospita il lago omonimo e l’isola nota per antiche leggende, ricca di acque termali e offerte turistiche, entra nel circuito Alpine Pearls per la mobilità dolce

Bled diventa perla delle Alpi

Il comune di Bled, nella Slovenia nord occidentale, è entrato a far parte della rete Alpine Pearls, perle delle Alpi. Il circuito delle località di montagna con impegno dichiarato su progetti di mobilità dolce arriva quindi a 22 nomi, fino a comprendere la fascia più orientale dell’arco alpino. Bled si trova nelle Alpi Giulie, non lontano dal parco nazionale del Triglav e dal monte omonimo, che ha 2684 metri di altitudine.
La nuova “perla delle Alpi” è in realtà nota da tempo per il suo appeal turistico, dovuto al clima temperato, alla presenza di fonti termali ma soprattutto alla sua lunga storia. Il lago di Bled circonda un isolotto nel quale gli antenati sloveni veneravano Živa, dea di amore e di fecondità. La storia continuò ad affidare all’isola un’area religiosa con la chiesa Santa Maria, meta di pellegrinaggio, tanto che nel 1004, la città di Bled era considerata degna di costituire un “regalo”: fu donata, infatti, dall’imperatore tedesco Enrico II al vescovo di Brixen. La bellezza del paesaggio e la capacità terapeutica delle acque termali iniziano a richiamare i turisti sin dal primo Novecento. Oggi una visita o un soggiorno a Bled può essere interessante anche per chi ama il turismo sportivo e per chi progetta passeggiate e escursioni fino al parco nazionale.

Bled diventa perla delle Alpi

In linea con la promozione dei mezzi di trasporto ecosostenibili e alternativi all’auto, Bled si può raggiungere in treno da Gorizia. Per andare sul lago è disponibile un treno turistico che parte dalla cittadina slovena ogni 45 minuti, tutti i giorni dalle 10 alle 18. Tra i servizi annunciati figurano anche gite in carrozze, trainate da cavalli, attorno al lago, oppure al castello dell’isola. All’isola si accede grazie alle tradizionali barche del luogo, le “plenta”, dal momento che i motoscafi non sono ammessi.
Le altre località della rete Perle delle Alpi, da quelle italiane ai comuni austriaci tedeschi, francesi e svizzeri, proseguono l’offerta di servizi turistici di mobilità dolce come le biciclette elettriche ecocompatibili, disponibili a Bad Reichenhall e Berchtesgaden, Tires, Nova Levante, Nova Ponente, Interlaken, Werfenweng, Sauris e a Les Gets. Le prenotazioni di pacchetti di viaggio ispirati a criteri di tutela del clima sono date in aumento e l’interesse per un turismo ecosostenibile sembra diffondersi. Il portale che raccoglie le informazioni sulle Perle delle Alpi e sui nuovi progetti presenta anche in rete offerte di vacanze ecosostenibili. Per ciascuna località è poi possibile rivolgersi ai siti Internet e ai riferimenti locali.

Per informazioni:
www.alpine-pearls.com
www.bled.sitel
+386 4 / 574 11 22 info@dzt.bled.si

LEGGI ANCHE  Cremona annuncia Sweet Torrone
Condividi sui social: