Lunedì 4 Marzo 2024 - Anno XXII

Il mondo che danza

Un grande mosaico di musiche, sapori, danze a Giavera del Montello. Venerdì comincia una nuova edizione di “Ritmi e danze dal mondo”, la festa dell’incontro tra culture diverse

Il mondo che danza

Genti da ogni angolo del globo e cittadini stranieri residenti in Veneto si ritrovano da quindici anni a Giavera del Montello, poco sopra Treviso, per “Ritmi e danze dal mondo“. L’evento, ideato dall’omonima associazione trevigiana attiva nel campo dell’integrazione, e organizzato da altre 40 realtà associative, quest’anno è attesa dal 4 al 6 giugno non più allo stadio comunale ma in via della Vittoria e al parco di Villa Wasserman. Il cartellone, per colpa della crisi, ha dovuto fare i conti con un budget molto limitato rispetto alle passate edizioni al punto che gli organizzatori hanno ideato una raccolta fondi per far fronte alle difficoltà. Scorrendo il programma, tuttavia, non sembra ci siano state grosse ripercussioni sulla scelta di ospiti e interpreti. Eccolo in sintesi: si comincia venerdì 4 giugno, alle 21, con “Emozioni del mondo”, uno spettacolo itinerante di musiche e danze iraniane, tunisine, ucraine, senegalesi, marocchine e italiane.

L’eterna guerra contro l’altro

Il mondo che danza

La mattina di sabato è riservata ai bambini con i laboratori interculturali di “Curiosamondo”, mentre nel pomeriggio ci si ritrova nella “Piazzetta degli scrittori” per la presentazione di libri e dibattiti. Spazio poi al gusto con “Spezie e Sapori” dal mondo, più danze e musiche di gruppi in arrivo da diversi Paesi. Sabato sera è di scena la serata-spettacolo “Negri, froci, giudei e Co… L’eterna guerra contro l’altro”, con Gianantonio Stella, giornalista e scrittore, Gualtiero Bertelli, musicista e cantautore de “La compagnia delle acque”. Chiude la serata la banda balcanica Duvacki Bondzulica Orkestar.

Pranzo serbo e sfilata multicolore

Il mondo che danza

Domenica 6 giugno alle 10,30 aprirà un dibattito incentrato sul tema “Cultura dell’incontro, incontro delle culture”. Interverranno la scrittrice Antonia Arslan, Amos Luzzatto, già presidente delle Comunità ebraiche italiane, Francesco Vietti, antropologo, Jaffeth Gomez, artista pittore colombiano, e Iurie Bojonca, scrittore. Interessante l’appuntamento dell’ora di pranzo a base di piatti tipici serbi accompagnati dalla musica della banda balcanica Guca Duvacki Orkestar Bondzulica, e per finire una sfilata in costume delle circa 40 associazioni organizzatrici, oltre a teatro di strada e animazioni itineranti. (31/05/10)

LEGGI ANCHE  Kay Mc Carthy, dall'Irlanda con poesia

 

Per informazioni

www.ritmiedanzedalmondo.it

Condividi sui social: