Mercoledì 17 Luglio 2024 - Anno XXII

A Soriano: antichi delitti e moderne castagne

In provincia di Viterbo, un tuffo nel 1489 tra intrighi di corte e un omaggio a uno dei prodotti più importanti del territorio

A Soriano: antichi delitti e moderne castagne

Da giovedì 30 settembre a domenica 17 ottobre si svolgerà a Soriano nel Cimino (Viterbo) la Sagra delle Castagne. L’origine della manifestazione va ricercata in una festa istituita dal Consiglio della Comunità alla fine del quindicesimo secolo. La moderna Sagra è nata tuttavia nel 1967 e ha due caratteri: la rievocazione degli eventi più significativi della storia del paese e l’omaggio a uno dei prodotti più importanti del territorio.

Tra gli episodi più importanti accaduti a Soriano, si ricordano in particolare quelli del 1489. Il 7 novembre, il barone di Vignanello Pietro Paolo Nardini e quattro uomini della sua corte furono accolti dal castellano di Soriano Didaco di Carvajal e ospitati per la notte. Ma, prima dell’alba, Pietro Paolo Nardini uccise il castellano e parte della servitù, segnalando poi con una fiaccola ai suoi soldati il via libera per l’occupazione della Rocca.

Al Fosso del Buon Incontro

A Soriano: antichi delitti e moderne castagne

Ma, dalla vicina collina della Bastia, qualcuno vide i segnali e lanciò l’allarme. I sorianesi, compresa la gravità della situazione, si diressero in parte al castello e in parte verso la strada che conduceva a Vignanello. Pietro Paolo Nardini e i suoi complici furono catturati in un luogo che da quel giorno fu denominato Fosso del Buon Incontro. Riportati in catene al castello di Soriano, i prigionieri vennero infine gettati dalla torre.

Per informazioni: Pro Loco di Soriano nel Cimino, via Santa Maria 28 – 01038 Soriano nel Cimino (VT); telefono e fax: 0761-746001; indirizzo e-mail: info@prolocosoriano.it, sito internet: www.prolocosoriano.it, www.sagradellecastagne.com, www.discoversoriano.com. (20/09/10)

LEGGI ANCHE  Sapori di Emilia Romagna
Condividi sui social: