Lunedì 22 Luglio 2024 - Anno XXII

Perché Sanremo è Sanremo

Amato, odiato, contestato, celebrato… Il Festival di Sanremo, nonostante tutto, è l’evento principale della musica leggera italiana. Dall’8 dicembre al 19 febbraio a Genova si celebrano i suoi primi 60 anni

Una foto del '74 davanti al Casinò di Sanremo con Piero Focaccia e il gruppo Equipe 84
Una foto del ’74 davanti al Casinò di Sanremo con Piero Focaccia e il gruppo Equipe 84

Una mostra dove si mescolano tecnologia, multimedialità e rock’n’roll racconterà, negli spazi sovrastanti il Music Store del Porto Antico di Genova, l’Italia durante il periodo di tempo che va dal 1950 a oggi. La mostra intitolata “Sanremo The Story – 60 anni di canzoni in mostra”, resterà aperta al pubblico tutti i giorni fino al 19 febbraio 2011, in contemporanea con la chiusura dell’edizione 2011 del Festival di Sanremo. L’esposizione intende celebrare i sessant’anni della più nota rassegna musicale italiana ripercorrendo un itinerario che attraverso le canzoni, i personaggi, i luoghi che lo hanno alimentato, analizzerà i contesti, i cambiamenti e l’evoluzione dei costumi del nostro Paese.

Copertine, autografi e abiti dei cantanti

Perché Sanremo è Sanremo

Saranno esposti cimeli provenienti dalla Fondazione Erio Tripodi Museo della Canzone, filmati delle Teche Rai, abiti di scena prestati dagli artisti che hanno solcato l’ambito palco dell’Ariston, ma anche molte memorabilia, i dischi originali dell’epoca, le copertine, i pass, gli autografi e gli spartiti, anch’essi originali. E, ancora, i giornali del tempo con le copertine dedicate al Festival tra cui quelle della “Domenica del Corriere”, di “Tv Sorrisi e Canzoni” e di “Radiocorriere Tv”, solo per citarne alcuni.

Curiosità in multimediale

Perché Sanremo è Sanremo

Degli schermi al plasma dotati di touch screen visualizzeranno specifici link per conoscere le curiosità di quel periodo – il costume, la moda ma anche i direttori d’orchestra, i presentatori e la Miss Italia di ogni anno – , 60 monitor mostreranno tutti gli avvenimenti di questi sei decenni e apposite capsule permetteranno di fruire, al loro interno, delle immagini dei vari Festival in quadrifonia avvolgendo i visitatori. Ci saranno anche le gigantografie di alcune scenografie e vari libri dedicati alla storia della kermesse. All’interno della mostra sarà esposto il libro-catalogo un album fotografico che contiene vari interventi di alcuni qualificati testimoni del viaggio festivaliero e i migliori bozzetti e foto di scena del periodo. (30/11/10)

LEGGI ANCHE  Aperto al pubblico Palazzo Boglietti

 

Info

Tel. 010 8938046

Condividi sui social: