Lunedì 15 Luglio 2024 - Anno XXII

La Via dicembrina e natalizia a Lecce e nel Salento

Il vento gelido della crisi economica non spegne lo spirito e le tradizioni tipiche del Natale. Giro dell’Italia e dell’Europa che si vestono a festa riscaldandosi sotto l’albero addobbato

La Natività
La Natività

Gli itinerari dicembrini e natalizi a Lecce e nel Salento, sono tra i percorsi più ammalianti ed evocativi della cultura locale. Ci si incammina nell’intimità dei borghi antichi e dei luoghi di culto alla scoperta dei simboli e delle tipicità rituali e artistiche, sociali e religiose che fin dall’antichità raccontano il ciclo del calendario liturgico e tradizionale natalizio. I percorsi tematici seguono originali atmosfere invernali riscaldate da immagini festose ed avvolgenti: la “via delle opere d’arte” che illustra le storie dei tanti Santi celebrati nel mese di dicembre e il “ciclo della natività” di Gesù Bambino; la “strada dei presepi” culturali e artigianali, di cartapesta, pietra e terracotta, tematici e viventi; il “calendario delle feste” nutrite da riti religiosi e pagani e degustazione di prodotti enogastronomici tipici preparati durante l’inverno ed in occasione delle festività.

Lecce è la “regina” salentina: il suo centro storico sembra un presepe blasonato, addobbato a festa con le sue delicate e raffinate luminarie lungo le strade e le piazze, e con le ghirlande e i capitelli barocchi che arricchiscono i prospetti dei palazzi nobiliari e le facciate delle Chiese; esposizioni artigianali, mostre tematiche ed eventi musicali e teatrali impreziosiscono le sue scenografie urbane e culturali; le botteghe di cartapesta immerse a modellare e fuocheggiare “pupi” e presepi, e le prelibatezze dolciarie di pasta di mandorla e cotognate leccese sui banconi dei forni e delle pasticcerie, sprigionano i profumi e i colori della bontà di un tempo che puntualmente si rinnova ogni anno con tradizioni storiche e culinarie. Barocco e balocco di gioie autentiche evocano le percezioni della bellezza e della nascita natalizia.

I presepi viventi della Grecìa Salentina

La tradizione del presepe vivente
La tradizione del presepe vivente

La Grecìa Salentina è il Natale contadino, un presepe sentimentale che richiama il ritorno e il ritornello delle storie paesane e fiabesche, delle misteriose leggende folcloristiche e dei “cunti” delle donne con in mano il ricamo del bisogno e del passatempo: suggestivi centri storici e minute “case a corte” ospitano i presepi viventi, animati dai mestieri domestici intorno al focolare dove si impastano la pasta, il pane locale ed i dolci della festa, si cucina la “pignata” e si friggono le “pittule”; nei conventi si respira la spiritualità della Nascita, meditazione candida tra presepi artistici, storici e francescani che si incontrano tra aulici altari, silenziosi chiostri, verdeggianti giardini e sontuose navate; nelle stradine c’è il profumo del fuoco scoppiettante, ancora propiziatorio dei riti simboleggianti il nutrimento ed il rinnovamento, la purificazione e la speranza.

LEGGI ANCHE  Il fuoco di Sant'Antonio infiamma il Salento

Natale in Sud Salento, all’incrocio dei due mari

La Via dicembrina e natalizia a Lecce e nel Salento

Il Sud Salento ricorda il presepe arcaico incastonato tra le tortuose stradine a labirinto dei centri storici, i muretti a secco e le pietre affioranti delle campagne, e i belvedere paradisiaci dei “due mari”: incantevoli scorci paesaggistici su pendii e colline, pittoreschi borghi urbani e rurali, e deliziosi angoli marini ospitano rappresentazioni magiche degli uomini sapienti e laboriosi, impegnati nei dolci e faticosi mestieri agresti ed artigianali salentini ; tra i vicoli si respira il clima del silenzio e del lavoro offerti a Dio; nelle Chiese si intonano inni e canti gioiosi tra le immagini dipinte e modellate che narrano le storie evangeliche di Maria e del Bambinello. I circuiti diversificati della “Via dicembrina e natalizia”, sono articolati e programmati dal 6 dicembre 2011 al 6 gennaio 2012 e si differenziano sulla base dei giorni specifici e delle esigenze dei gruppi organizzati e delle scolaresche. (16/11/2011)

 

Per informazioni: PolisTurismo – itinerari tematici e visite guidate polisturismo@libero.it – cell. 340/4054179

 

* Daniela Bacca progetta itinerari tematici, turistici e culturali; Guida Turistica di AssoGuide regionali di Puglia; Titolare della Polis Turismo – percorsi a tema e visite guidate

Condividi sui social: