Lunedì 26 Febbraio 2024 - Anno XXII

A piedi nudi nel parco

Con l’arrivo della bella stagione si allungano le giornate e cresce la voglia di stare all’aria aperta. Ecco qualche suggerimento per un weekend all’insegna del verde

Gli occhiali da sole che non fanno bene solo alla vista

A piedi nudi nel parco

Alla moda ma con un occhio all’ambiente. Per la stagione Primavera/Estate 2012, Stella McCartney lancia una nuova collezione di occhiali da sole “eco-friendly realizzati con materie prime di origine naturale. La bio-plastica iniettata nelle montature è prodotta infatti per il 54% a partire da semi di ricino, una risorsa rinnovabile utile per limitare lo sfruttamento del petrolio che cresce su suoli poveri in aree semi-desertiche. Richiedono poca acqua e pesticidi ed emettono una quantità limitata di emissioni di CO2. La formula del materiale combina cellulosa, il composto organico più diffuso sulla terra, rinnovabile e biodegradabile, a plastificanti naturali diversi dal DEP (dietilftalato) in quanto derivati dell’acido citrico, una sostanza naturale ottenuta dalla fermentazione dello zucchero. La linea si compone di due modelli in acetato e tre in metallo, disponibili in un’ampia gamma di tonalità neutre, come marroni, verdi, grigi, rosa chiari e rossi, che riecheggiano gli sforzi di sostenibilità ambientale dell’ideatrice, pur rimanendo fedeli alla palette cromatica tipica di Stella McCartney.

Green e arte alle isole Borromeo

Un'altra veduta dell'Isola Bella (Foto: Miria Sanzone)
Un’altra veduta dell’Isola Bella (Foto: Miria Sanzone)

Chiusi dallo scorso ottobre, per garantire il giusto riposo alle piante, i cancelli dei giardini dei Domini Borromeo sull’Isola Madre e sull’isola Bella hanno da poco riaperto i battenti. Qui protagonisti indiscussi sono i colori delle migliaia di bulbi di tulipani, i fiori di antica memoria, le azalee e rododendri arborei in varietà diversissime. La bellezza delle Isole Borromeo non viene solo dalle piante. Nei palazzi dell’Isola Bella e dell’Isola Madre sono conservati oltre 2mila dipinti. Da visitare sicuramente la galleria dei Quadri, dove ammirare le opere più importanti della raccolta Borromeo. Dopo esser stata off limits per più di mezzo secolo, dal 2008 è stata riaperta al pubblico che oggi può visitare anche l’ala del palazzo in cui è inserita, che comprende alcuni camerini d’accesso riccamente decorati, come la Sala del trono e la Sala delle Regine. In quello che può essere considerato un vero e proprio museo del Barocco lombardo, sono esposti 130 quadri che vanno dai seguaci di Leonardo al pieno periodo barocco, con opere d’arte di primo piano e alcune copie da grandi maestri del passato che documentano il successo di artisti più illustri. Il Palazzo è aperto al pubblico tutti i giorni fino ad ottobre con orario continuato dalle 9 alle 17.30.

LEGGI ANCHE  In volo con la Dolomiti Balloonweek
Condividi sui social: