Venerdì 19 Luglio 2024 - Anno XXII

In vespa lungo i filari del Collio

Seguire i pendii e le salite delle colline al confine con la Slovenia, sopra Gorizia, e fare tappa nelle cantine dei produttori locali di bianchi doc. In motorino, in bici o a cavallo

Una delle 66 vespe gialle disponibili nelle strutture ricettive che hanno aderito all'iniziativa
Una delle 66 vespe gialle disponibili nelle strutture ricettive che hanno aderito all’iniziativa

Si chiama “Il Collio in vespa” l’iniziativa ideata da venti produttori vitivinicoli locali per far conoscere le colline del Collio rinomate per la qualità dei vini bianchi: la zona doc comprende circa 1600 ettari di vigneti disseminati su un saliscendi di declivi nella parte orientale del Friuli Venezia Giulia sopra Gorizia, al confine con la Slovenia.

Il progetto è stato avviato in seguito all’adesione della Slovenia all’Unione europea nel 2004, da quando è possibile attraversare il confine senza dovere esibire il documento d’identità, e l’idea di fondo è semplice: se siete ospiti di un hotel o di un agriturismo che aderisce all’iniziativa e che è riconoscibile da un totem all’ingresso, potrete usare gratuitamente le vespe (tutte di colore giallo) e seguire gli itinerari identificabili sulla mappa data in dotazione al momento della consegna del mezzo.

Idee di percorso

Castello Formentini a San Floriano del Collio (Foto: G. Baronchelli)
Castello Formentini a San Floriano del Collio (Foto: G. Baronchelli)

Anche chi dovesse trovarsi di passaggio nella zona può prendere una vespa nei ristoranti o nelle strutture ricettive autorizzate al noleggio per cominciare a esplorare il territorio: colline verdi attraversate da filari e piccoli borghi sparpagliati lungo il percorso.

Oltre alla zona del Collio ci si può spingere in vespa verso i Colli orientali fino a Cividale, Castelmonte, le valli del Natisone, Gorizia e le alture del Carso, ma anche Palmanova e Aquileia.

La mappa de “Il Collio in vespa” raccoglie anche indicazioni per organizzare escursioni a piedi, in bici o una giornata a cavallo tra castani e acacie del Parco Bosco di Plessiva attrezzato anche per i bambini con visite didattiche e area picnic. Da esplorare anche i sentieri della Strada delle Vigne alte del Collio che dominano la pianura e il percorso del Monte Quarin. (14/4/09)

 

LEGGI ANCHE  Sapori a chilometri zero

Per saperne di più:

Consorzio di tutela vini del Collio

www.collio.it

Il Collio in vespa (sito in aggiornamento)

www.collioinvespa.it

 

 

Condividi sui social: