Domenica 26 Maggio 2024 - Anno XXII

Arte e bici, tandem perfetto in Pianura Padana

In-bici-sullAppennino-Reggiano-Visit-EmiliaIn-bici-sullAppennino-Reggiano-Visit-Emilia

Quattro giorni sulle due ruote alla riscoperta del patrimonio storico artistico tra Lombardia ed Emilia Romagna. Il 20 giugno parte da Piacenza il Cicloraduno Fiab 2012. Le iscrizioni chiudono il 5 giugno

arte e bici turismo slow

L’appuntamento ‘Arte e Bici’ è un rito annuale atteso dagli inseparabili dalla bici. Il 20 giugno parte da Piacenza il Cicloraduno nazionale itinerante Fiab 2012, l’evento arrivato alla sua 25esima edizione e che di anno in anno porta in “visita” in differenti zone d’Italia gli appassionati di cicloturismo. Nel 2011 la scelta è caduta du Torino, per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Quest’anno l’evento è organizzato insieme al Circuito Città d’Arte della Pianura Padana e invita a pedalare tutti insieme tra Lombardia ed Emilia Romagna, toccando, neanche a farlo apposta, un territorio appena ferito dalle scosse di terremoto e proprio per questo motivo bisognoso di essere riscoperto e sostenuto. Cinque le città d’arte inserite nel circuito ciclabile: Piacenza, Cremona, Parma, Reggio Emilia e Modena. I percorsi sono tematici: alcuni si concentrano sui castelli della Val Parma e della Valdenza, altri sulle architetture Estensi o nei luoghi di Guareschi e Verdi. I percorsi sono in collina o pianura e lunghi dai 40 agli 80 chilometri circa.

Arte e bici: tappe gustose e visite guidate

arte e bici Parma, il Duomo e il Battistero
Duomo e Battistero a Parma

“Quest’anno il Cicloraduno offre un programma denso di eventi, di cultura, di arte e di storia, alternati a pause dedicate al piacere della tavola con specialità gastronomiche locali”, spiega Paolo Moretti, presidente del Circuito Città d’Arte della Pianura Padana. “Ogni giorno i partecipanti al Cicloraduno possono scegliere tra percorsi facili o più impegnativi, ma tutti lungo strade poco trafficate”. La partenza ufficiale del Cicloraduno è a Piacenza mercoledì 20 giugno alle ore 12.00 da piazza Sant’Antonino (Piazza del teatro). Chi è interessato potrà, su iscrizione, partecipare alle ore 10 alla visita guidata della città. Il quarto giorno, il 23 giugno, l’allegra carovana di cicloturisti arriverà alla tappa finale di Modena, dove si svolgerà nel fine settimana il Festival del Turismo Culturale. Le iscrizioni si chiudono il 5 giugno, salvo esaurimento posti. Per il programma dettagliato: www.cicloraduno.it – www.circuitocittadarte.it.

LEGGI ANCHE  Morandi e Larcher, primi boulderisti alla Bit

Arte e bici: i percorsi del cicloraduno

Mercoledì 20 giugno 2012
1. La Via Padus a 2.230 anni dalla fondazione delle città di Piacenza e Cremona
Piacenza – Cremona km 40 (pianura)

Giovedì 21 giugno 2012
2. Tra i Castelli del Ducato con Verdi e Guareschi
Cremona – Parma km 70 (pianura)
3. La Golena, mille cascine e una Reggia
Cremona – Parma km 83 (pianura)

Venerdì 22 giugno 2012
4.  I castelli della Valdenza
Parma – Reggio Emilia km 47 (pianura)
5.  Dai castelli della val Parma ai castelli di Matilde di Canossa
Parma – Reggio Emilia km 80 (collina)
6.  Il Po, Ligabue e Don Camillo
Parma – Reggio Emilia km 69 (pianura via Po)

Sabato 23 giugno 2012
7.  Centri e piazze della “Bassa”
Reggio Emilia – Modena km 59 (pianura)
8.  Da Reggio a Modena tra le architetture Estensi
Reggio Emilia – Modena km 74 (collina)

Domenica 24 giugno 2012
9.  Natura e romanico
Nonantola, km 40 (pianura)
10.  Castelli di collina
Castelvetro, km 44 (collina)

Leggi anche:

Nelle terre dell’ Oglio, fiume tra i meno esplorati del Nord Italia

In treno alla scoperta dei Borghi più belli d’Italia

Emilia su due ruote. Dal Grande Fiume tra pianura, collina e montagna 

Condividi sui social: