Martedì 23 Luglio 2024 - Anno XXII

Tutto il Mondo in una Guida

libri

Tutto il Mondo in una Guida a cura di Gianni Morelli, Touring Editore, pagine 480, euro 24,90. In un’epoca che vede il dominio dell’elettronica per la gestione dell’informazione enciclopedica, sempre più smisurata e falsamente accessibile, può fare scalpore “Tutto il Mondo in una guida”, la pubblicazione del Touring che vuole racchiudere il mondo intero in 480 pagine. Gianni Morelli, direttore per 25 anni di una collana di guide e libri di viaggio, autore, geografo e scrittore ha coinvolto un nutrito gruppo di colleghi e amici nella redazione di una Guida Mondiale. 250 Paesi di tutti i continenti, Antartide compreso, con … Leggi tutto

<span style=Tutto il Mondo in una Guida
a cura di Gianni Morelli, Touring Editore, pagine 480, euro 24,90.

In un’epoca che vede il dominio dell’elettronica per la gestione dell’informazione enciclopedica, sempre più smisurata e falsamente accessibile, può fare scalpore “Tutto il Mondo in una guida”, la pubblicazione del Touring che vuole racchiudere il mondo intero in 480 pagine. Gianni Morelli, direttore per 25 anni di una collana di guide e libri di viaggio, autore, geografo e scrittore ha coinvolto un nutrito gruppo di colleghi e amici nella redazione di una Guida Mondiale. 250 Paesi di tutti i continenti, Antartide compreso, con oltre 10.000 consigli (e sconsigli).
Naturalmente un’opera siffatta non può essere esaustiva ma permette di avere le notizie essenziali di carattere geografico e turistico su luoghi anche difficilmente identificabili su una carta geografica.

I testi sono scritti da autori diversi, tra i quali ci sono anche alcuni collaboratori di Mondointasca come Gianpaolo Bonomi, super-esperto di Spagna; Alessandro Gandolfi che ha curato l’Irlanda e Aldo Pavan che oltre alla vicina Slovenia ha spiegato luoghi caldi (in tutti i sensi) come il Sudan e la Somalia.
Questa molteplicità di voci significa anche una molteplicità di punti di vista. Il libro non vuole (e non potrebbe nemmeno) essere una verità assoluta, cosa peraltro impossibile. Piuttosto è un forzatamente rapido sguardo sul mondo, visto con gli occhi dei commentatori. In poche parole è la selezione delle informazioni essenziali, ragionata, consapevole e professionale da parte dell’autore dei testi; la capacità di scegliere che poi è la ragione per l’esistenza del giornalismo nel mondo della ridondanza di notizie tipica di Internet.

LEGGI ANCHE  Capolavori rubati
Condividi sui social: