Lunedì 15 Luglio 2024 - Anno XXII

L’Eritrea nel piatto

Chi è stato nei ristoranti etnici di certo conoscerà Zighinì e Injera, i due piatti forti della cucina eritrea e africana più in generale. Ricette gustose da sperimentare anche a casa propria

L'Eritrea nel piatto

 

Questa settimana andiamo in Africa. In Eritrea. Se siete stati qualche volta in un ristorante etnico le avrete certamente, se non gustate, almeno viste sul menu, si tratta dello Zighinì e dell’Injera. Il primo è uno stufato di manzo molto insaporito dalle numerose spezie, il secondo è un pane soffice, perfetto per assorbire il sugo che fa anche da piatto. Sono ricette abbastanza semplici e molto gustose.

Zighinì, le spezie danno quel tocco in più

Ingredienti per quattro persone:
1 cipolla grossa
2 spicchi d'aglio
1 cucchiaio di burro chiarificato
3 cucchiai di berberè
1 bicchiere d'acqua
sale q.b.
500 grammi di pomodori pelati
500 grammi di spezzatino di manzo

Preparazione:

Fare appassire in una padella antiaderente coperta la cipolla e gli spicchi d'aglio tritati. Aggiungere dopo cinque minuti un cucchiaio di burro chiarificato (burro sciolto, privato della schiuma bianca e filtrato), un bicchiere d'acqua, il sale e tre cucchiai di berberè. Il berberè è un insieme molto forte di spezie tostate e tritate a base di: cumino, cardamomo, pimento, trigonella, coriandolo, chiodi di garofano, pepe nero, peperoncino, zenzero, curcuma, sale, paprika e cannella. Fare restringere la base a fuoco lento e aggiungere i pelati. Eventualmente aggiungere acqua. Sobbollire per 15 minuti poi aggiungere la carne e finire di cuocere per 1 ora, fino a che la carne è pronta e il fondo ristretto.

L'Eritrea nel piatto

Injera, "piatto" di pane spugnoso

Ingredienti:
500 grammi di farina di frumento
500 grammi di farina di mais
250 grammi di semola di grano duro
25 grammi di lievito
1 bicchiere d'acqua

Preparazione:
Mescolare gli ingredienti in una ciotola capiente. Coprire e far riposare a lungo (almeno due giorni) a temperatura ambiente. Lavorare l'impasto fermentato aggiungendo acqua in misura tale da farlo diventare fluido. Versare il composto in una padella antiaderente a formare un sottile strato di 3-4 millimetri. Quando inizia a rapprendere devono comparire le bollicine che daranno la caratteristica consistenza spugnosa al pane. Coprire e lasciare cuocere per circa 3 minuti e attenzione a non fargli prendere colore. Una volta pronti gli injera devono essere fatti raffreddare su un canovaccio senza sovrapporli.
(05/04/2013)

LEGGI ANCHE  Dolce dell'altro mondo
Condividi sui social: