Sabato 20 Luglio 2024 - Anno XXII

Assicurazioni viaggio, quanto può costare in media?

Partire sicuri non costa tanto. Le assicurazioni viaggio hanno infatti prezzi abbastanza contenuti, ma è importante verificare franchigie e massimali

Assicurazioni viaggio, quanto può costare in media?

Anche se le vacanze per molti stanno volgendo a termine, per lavoro o per piacere si continua a viaggiare. Prima di partire è importante pensare alla sicurezza propria e dei beni che si trasportano. E’ utili quindi stipulare un’assicurazione in grado di coprire eventuali danni. A parte il costo che incide sulla spesa della vacanza stessa, i vantaggi in caso di necessità sono molteplici. Pensiamo, per esempio, al costo di una improvvisa degenza in un ospedale di un paese straniero o alla perdita del bagaglio. Le compagnie assicurative hanno messo a punto interessanti polizze che permettono al viaggiatore di tutelarsi durante le vacanze e i viaggi in generale. Questo tipo di assicurazioni viaggio proteggono il sottoscrittore in numerose situazioni, come lo smarrimento delle valige, le dispute con il tour operator, fino a problematiche più gravi, come in caso di incidente o ricovero.

Costi e coperture di una polizza

Assicurazioni viaggio, quanto può costare in media?

Quali sono i costi di una assicurazione viaggio? La polizza è composta da diverse voci, come i massimali, le garanzie e la franchigia, tutte voci soggette a modificazioni in base al danno che sono destinate a risarcire. Al momento della sottoscrizione della polizza, il cliente valuterà, caso per caso, quali sono le garanzie che desidera sottoscrivere in base alla natura e alla destinazione del viaggio. In linea di massima, il costo medio di una polizza assicurativa viaggio, in base alle garanzie attivate, si aggira tra 100 e 500 euro, nonostante i molteplici elementi che determinano oscillazioni anche importanti del costo finale.

Controllare le clausole

Assicurazioni viaggio, quanto può costare in media?

Prima di firmare il contratto di polizza, il cliente deve verificare attentamente tutte le varie clausole e coperture che gli vengono proposte e quali servizi sono inclusi o meno nel contratto. Quali sono gli indicatori che ci permettono di capire se ci troviamo di fronte ad una buona polizza assicurativa? Gli elementi più importanti che compongono una polizza sono il massimale, cioè la cifra massima rimborsabile e la franchigia, ovvero una soglia minima che non verrà rimborsata dalla compagnia assicuratrice.

LEGGI ANCHE  La Borsa del Turismo Extralberghiero è sbarcata in Sicilia

L’assicurazione viaggio può essere stipulata autonomamente, rivolgendosi ad una compagnia assicurativa oppure ci può essere proposta inclusa nel pacchetto vacanze. Quando la polizza viene proposta dalla compagnia aerea è sempre facoltativa, mentre se a proporla è il tour operator è meglio controllare se è già inclusa nel costo totale del pacchetto o viene applicata una maggiorazione.

(22/08/2013)

Condividi sui social: