Giovedì 13 Giugno 2024 - Anno XXII

Cityteller, le città si raccontano

Continua il nostro viaggio nel mondo delle “travel app”, le applicazioni nate per arricchire o semplificare la vita di chi viaggia con smartphone o tablet. Ecco allora Cityteller, l’app che crea una mappa di luoghi, paesi, città attraverso la lettura di estratti di libri famosi postati dagli utenti

Un’applicazione, tanti scrittori

Cityteller, le città si raccontano

L’app è un prodotto di Studioand, agenzia di comunicazione digitale, ed è il risultato di tre interessi convergenti: l’interesse per il territorio, l’amore per la letteratura e la passione per la tecnologia. Il team di Cityteller ha voluto creare una guida turistica alternativa che proponga un nuovo modo di percepire il territorio: uno strumento per guardare la città facendosela raccontare dai grandi scrittori e dalle loro storie. Unire letteratura e viaggio, spiegano gli ideatori, significa unire due arti, racchiudere in un unico strumento due piaceri, sintetizzare su uno schermo due generatori di emozioni. Alla base dell’applicazione c’è la logica della condivisione.

Due sono gli usi che se ne possono fare: per scoprire e per raccontare. L’utente può decidere, infatti, di contribuire attivamente alla costruzione di questa “mappa emozionale” segnalando lui stesso estratti di libri e citazioni che parlano di un determinato luogo o di una specifica città. In questo modo si vuole creare un meccanismo di condivisione che favorisca un racconto spontaneo, fatto di emozioni e percezioni che a loro volta sono chiamate a coinvolgere in prima persona altri lettori. Inoltre, attraverso la registrazione l’utente può votare, lasciare un commento e aggiungere il contributo alla propria lista dei preferiti, con possibilità di creare così itinerari personalizzati.

Come partecipare

Cityteller, le città si raccontano

Per dare il proprio contributo è sufficiente indicare nome del luogo e indirizzo, titolo del libro, autore e casa editrice, passaggio del libro che descrive o racconta le storie ambientate nel luogo indicato.

I contributi possono essere segnalati attraverso post e messaggi alla pagina facebook dell’applicazione, per email all’indirizzo info@cityteller.it o attraverso l’invio di un modulo scaricabile dall’applicazione. Per ogni informazione è possibile consultare il sito www.cityteller.it.

LEGGI ANCHE  Tecnologia, specifiche tecniche e innovazioni dietro il successo dei casinò online

(26/02/2014)

Cityteller, le città si raccontano

Dalla Roma di Dan Brown alla Piombino di Silvia Avallone, alla Napoli di Luciano De Crescenzo. Scoprire la città leggendone i racconti, per percepirne le emozioni: è la filosofia di Cityteller, una nuova applicazione per dispositivi mobili, che racconta luoghi e paesi attraverso la lettura di estratti di libri famosi.

L’ambizione di Cityteller è quella di creare una mappa geo-emozionale che descrive la città attraverso i libri, grazie al contributo degli utenti. L’applicazione è figlia dello sotrytelling, ovvero la capacità di creare emozioni intorno al racconto di qualsiasi cosa. Ogni utente può raccogliere le informazioni sulla città o sul luogo che intende visitare semplicemente leggendo estratti di libri famosi.

Cityteller è un’applicazione scaricabile sul proprio telefonino o tablet, basata sulla geolocalizzazione. Accedendo dal proprio dispositivo, il sistema chiede all’utente l’autorizzazione al rilevamento della propria posizione. In questo modo potrete vedere su una mappa dei marker, simboli che indicano la presenza dei contributi geo-localizzati. Cliccando sui marker compariranno gli estratti di libri famosi postati da altri utenti che descrivono il luogo che volete visitare. Il contributo è visualizzato attraverso una scheda di presentazione del libro contenente le informazioni relative al titolo, all’autore e alla casa editrice. In questo modo non solo si può avere un’idea di cosa visitare nelle vicinanze, ma anche l’opportunità di raccogliere informazioni a riguardo attraverso piacevoli letture.

Condividi sui social: