Giovedì 13 Giugno 2024 - Anno XXII

Natale a Natal? Passare l’inverno in Brasile

Festività natalizie e parte dell’inverno si possono trascorrere nei paesi caldi. Mondointasca vi segnala Natal la capitale dello stato di Rio Grande do Norte a Nord Est del Brasile piena di attrazioni culturali e naturalistiche

Le spiagge di Natal
Le spiagge di Natal

Non solo il Natale, ma tutto il lungo periodo invernale si può trascorrere al caldo del Brasile. In particolare Natal, capitale dello stato di Rio Grande do Norte a Nord Est del Brasile, è un’affascinante destinazione che si affaccia sull’Oceano Atlantico e sorge sulle rive del fiume Potengi.
Celebre meta “green” per la sua attenzione all’ambiente, accogliente per il clima con scarsi periodi di pioggia durante tutto l’anno, è perfetta per gli amanti del mare e per  coloro che vogliono trascorrere le prossime vacanze invernali al caldo.

Molte le attrazioni culturali

Forte Dos Reis Magos
Forte Dos Reis Magos

Fra i luoghi che caratterizzano maggiormente la città spicca il Forte Dos Reis Magos. La sua costruzione è iniziata il giorno dell’Epifania del 1598, e il suo nome trae origine proprio da questa data.
Conosciuto anche come Fortaleza da Barra do Rio Grande, la costruzione vanta una singolare forma di stella, come la cometa che secondo la tradizione ha indicato la giusta via ai Re Magi.
Altre  attrazioni culturali sono la Coluna Capitolina e la bellissima Cattedrale di Nossa Senhora da Apresentaçao, patrona della città.

Natura e spiagge

Fernando de Noronha
Fernando de Noronha

Tra le maggiori attrazioni naturali troviamo il Parque das Dunas, una vera e propria foresta nel cuore della città nominata patrimonio dell’Unesco.
Natal ospita, inoltre, numerose splendide spiagge per prendere il sole o praticare sport acquatici, tra cui Ponta Negra, celebre per il “Morro Do Careca”, una duna di sabbia di 120 metri che attraversa la foresta e termina direttamente in mare.
A circa un’ora di volo da Natal si trova l’arcipelago di Fernando de Noronha, una riserva naturale protetta e composta da ventuno isolotti, solo uno solo dei quali è abitato. Qui è possibile ammirare una natura rigogliosa e numerose specie autoctone tra cui tartarughe marine e delfini.

LEGGI ANCHE  A Rosora per la Festa della Sapa
Condividi sui social: