Lunedì 15 Luglio 2024 - Anno XXII

Il culto dell’Arcangelo Michele e la linea sacra

Il culto dell’Arcangelo Michele in luoghi sacri posizionati su un’unica linea retta. Un allineamento perfetto, inspiegabile. Solo una casualità?

La linea di San Michele
La linea di San Michele

Il culto dell’Arcangelo Michele in luoghi sacri posizionati su un’unica linea retta. Un allineamento perfetto, inspiegabile. Solo una casualità? Skellig Michael (Repubblica Irlandese), St Michael’s Mount (Cornovaglia – Inghilterra sud-occidentale), Mont Saint Michel (Normandia – Francia), la Sacra di San Michele (Val di Susa – Piemonte), San Michele (Monte Sant’Angelo – Puglia), Monastero di San Michele (Isola di Simi – Grecia, Dodecaneso meridionale). Mete turistiche nell’ambito di un turismo religioso, oggi molto diffuso. Località già conosciute al grande pubblico di pellegrini, di fedeli ma mai viste e lette con questa nuova lente d’ingrandimento che serve ad avvicinare le distanze chilometriche, i presagi, forse, anche le congetture, senza scalfire la fede di chi crede, di chi si incammina per cogliere il respiro della religiosità sacra. Di una fede meno popolare, meno profana, meno artefatta e meno superstiziosa.

A vederli sulla cartina geografica allegata come foto, questi santuari risultano posizionati su una unica linea retta, la Leyline di San Michele. Distanze che, stranamente, avvicinano al mistero, alla conoscenza comune dello stesso santo arcangelo e ai suoi prodigi  Forse ancora più sorprendente è il fatto che tre luoghi importanti ovvero Mont Saint Michel in Francia, la Sacra di San Michele in val di Susa e il santuario di Monte Sant’Angelo nel Gargano si trovano alla medesima distanza. Qualcuno interpreta questo fatto come un ammonimento dell’Arcangelo ai fedeli di Cristo a mantenersi nella rettitudine e a non abbandonare mai il rispetto rigoroso delle leggi imposte da Dio. Potrebbe anche essere che quei luoghi di culto siano stati costruiti in punti della terra a forte concentrazione energetica, disposti sulle famose Lay Lines. Ma questa è tutta un’altra storia. Un’altra caratteristica di questa linea è il suo perfetto allineamento con il tramonto del Sole nel giorno del Solstizio d’Estate, giorno che è sempre stato ritenuto importante per riti e connessioni energetiche con la Natura.

LEGGI ANCHE  Il vetro di Murano... in concerto

(29/05/2015)

Condividi sui social: