Martedì 17 Settembre 2019 - Anno XVII
Trekking urbano, l’Italia si scopre camminando

Trekking urbano, l’Italia si scopre camminando

Lunedì 31 ottobre in 53 città si svolge la XIII Giornata nazionale del Trekking Urbano. Oltre 60 itinerari per scoprire angoli suggestivi, arte, spiritualità e prodotti tipici del nostro Belpaese, camminando un passo dopo l’altro

Camminando siena_trekkurbano-piazza-del-campo

Siena, Piazza del Campo

Tenersi in forma camminando e  scoprire le bellezze architettoniche e culturali dei centri storici d’Italia con il Trekking Urbano. Un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città. Il Trekking Urbano non è solo uno sport, ma una forma di turismo sostenibile, per viaggiare o riposarsi, anche solo per un weekend.
Lunedì 31 ottobre le più belle città d’arte italiane si sveleranno al ritmo lento dei passi in occasione della XIII Giornata nazionale del Trekking Urbano. Oltre 60 itinerari, da Nord a Sud, passando per il Centro e le Isole per scoprire, camminando, percorsi che uniranno arte, cultura, spiritualità e prodotti tipici. L’edizione di quest’anno sarà un viaggio tra sacro e profano. Nei 53 Comuni italiani, guidati da Siena, si passerà tra maestose cattedrali e basiliche di ogni epoca, tra santuari sperduti sulle montagne e piccole pievi di campagna, camminando lungo antichi Cammini di fede per arrivare ai luoghi simbolo della cristianità.

Camminando tra gioielli storico artistici e i personaggi famosi

Camminando trekkingurbano_sport2Da Nord a Sud, la Giornata Nazionale del trekking urbano permetterà di approfondire, in maniera del tutto nuova, la storia che si cela dietro al patrimonio artistico italiano più conosciuto e ad alcuni personaggi importanti. E’ con questo spirito che si farà tappa alla Chiesa di San Domenico ad Arezzo per vedere da vicino il Crocifisso di Cimabue o al Duomo di Castelfranco Veneto, dove è conservata l’enigmatica Pala del Giorgione. Al cammino interiore di Dante Alighieri è invece dedicato il percorso proposto da Forlì, dove sarà possibile visitare i luoghi familiari al Poeta e le tracce trecentesche rimaste nel centro storico.

Camminando napoli_pedamentina-di-san-martino

Napoli, Pedamentina di San Martino

Napoli sarà l’occasione per visitare, tra le altre cose, con un prezzo scontato, le Catacombe di San Gennaro, antiche aree cimiteriali sotterranee risalenti al II e III secolo oppure passeggiare nel Real Bosco di Capodimonte, il “Più bel parco d’Italia 2014”, per raggiungere la Chiesetta di San Gennaro, aperta per l’occasione. La Cattedrale di Palermo sarà, invece, il cuore dell’itinerario del trekking 2016 sia come luogo di culto che come tappa principale del percorso Arabo Normanno. A Trento il percorso si snoderà dalla Basilica di Santa Maria Maggiore, sede del Concilio di Trento per entrare al Duomo, varcando la Porta della Misericordia. Per la prima volta protagonista anche il Comune di Montalbano Jonico, che proporrà un percorso alla scoperta del centro storico, puntellato di chiese e cappelle gentilizie, con partenza dall’arco di San Pietro fino a raggiungere la Cappella della Madonna del Carmine.

Percorsi poco ‘battuti’ dal turismo tradizionale

Camminando trekkingurbano2Trekking urbano propone itinerari affascinanti che permetteranno di visitare luoghi, spesso chiusi al pubblico oppure scarsamente attraversati dal turismo tradizionale: dalla Chiesa di San Gregorio Armeno di Ancona al Monumento del Calvario di Ceglie Messapica, agli oratori ‘dimenticati’ di Conegliano. A Cividale del Friuli l’itinerario tra sacro e profano culminerà con la visita al misterioso ipogeo celtico, racchiuso nel cuore della città, mentre a Correggio saranno aperte le porte delle chiese e delle pievi più belle della città. A Follina in provincia di Treviso sarà possibile visitare la suggestiva abbazia cistercense, che nell’anno Giubilare è stata scelta come Porta Santa. A Urbino il percorso prende spunto dal legame tra il Giubileo e la tradizione giubilare ebraica alla scoperta della sinagoga. La Spezia condurrà i partecipanti lungo le antiche vie di Fabiano che, dal borgo murato di Spezia, univa il Convento di San Francesco con il Santuario della Madonna dell’Olmo. A Montebelluna in provincia di Treviso sarà possibile percorrere la strada che dal centro storico conduce al Colle di Montebelluna sulle tracce della fede e delle icone mariane.

Per ulteriori informazioni: www.trekkingurbano.info

© RIPRODUZIONE RISERVATA