Lunedì 27 Giugno 2022 - Anno XX
Il polo Fincantieri a Monfalcone

Il polo Fincantieri a Monfalcone

MSC Seaview per una nuova generazione di crociere

In costruzione nei cantieri di Monfalcone MSC Seaview, la terza nave di MSC Cruise di nuova generazione. Un gioiello del mare per l’innovazione, i servizi, il lusso. In linea con i cambiamenti del mercato e le aspettative dei viaggiatori.

MSC Seaview Pierfrancesco Vago Msc Cruise

Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di Msc Cruises

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, in senso letterale! E in questo caso pratica e teoria si conciliano benissimo. Per la prima volta, infatti, ho potuto vedere la grandiosa MSC Seaview, terza nave di nuova generazione di MSC Cruises, in costruzione a Monfalcone (GO). Un gioiello del mare che nasce dalla collaborazione tra Fincantieri e Msc Crociere, attualmente la più grande compagnia di crociere a capitale privato al mondo e leader di mercato in Europa, Sud America e Sud Africa. Durante la visita, eseguita da personale specializzato, la maestosità di questa nave, alla cui costruzione sono impegnate oltre 2.000 persone, è apparsa in tutta la sua evidenza: metri di fili, cavi, aspiratori, luci, gradini, locali, cabine, solo per iniziare. Altrettanto suggestiva è stata la tradizionale cerimonia della medaglia svoltasi alla presenza delle maestranze e di un pubblico attento. Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Cruises ha dichiarato che “MSC Seaview, una delle quattro navi attualmente in costruzione, rientra nel decennale piano di investimenti di 9 miliardi di euro che non ha precedenti nel settore e che contribuirà alla crescita globale della Compagnia”.  La nave, oltre a rispecchiare i migliori standard di eccellenza, testimonia il costante impegno della Compagnia nell’offrire prodotti sempre più innovativi in linea col cambiamento del mercato, e le aspettative dei viaggiatori.

A bordo di MSC Seaview lusso, servizi personalizzati e divertimento

MSC Seaview La-nave-MSC-Seaview-in-costruzione-nei-cantieri-di-Monfalcone

La nave MSC Seaview in-costruzione nei cantieri di Monfalcone

Di conseguenza, il prodotto si è trasformato, diventando sempre più grande e lussuoso, come testimonia MSC Seaview, che ha un concept innovativo e avveniristico, con spazi esterni sempre più ampi, cabine e suite con balcone sul mare, vetrate e percorsi luminosi, per godere il mare a 360 gradi. “Tutti gli elementi della nave – spiega Gianni Onorato – Chief Executive Officer di MSC Cruises, sono stati progettati per sfruttare gli spazi outdoor in ogni momento della vita di bordo, dalle cabine e suite con terrazza sul mare agli spazi per mangiare e bere all’aperto fino alle attrezzature per il fitness e alle cabine di lusso per i trattamenti spa fruibili all’aria aperta”. I numeri parlano da soli: con una lunghezza di 323 metri e una capienza di circa 5.200 passeggeri, MSC Seaview sarà la seconda delle due unità gemelle di generazione Seaside costruite da Fincantieri. La sua nave gemella MSC Seaside entrerà in servizio a dicembre 2017 e il suo battesimo si celebrerà a Miami, futuro homeport della nave. Questo progetto straordinario è motivo d’orgoglio per tutti, perché “ha permesso il decisivo rilancio del mercato crocieristico”, ha dichiarato Giuseppe Bono, Ceo di Fincantieri, e ha contribuito “a fare di Fincantieri il leader riconosciuto di questa industria, sia per volumi che per diversificazione del prodotto”.
Leonardo Massa, country manager Italia della compagnia, ha evidenziato la politica di “servizi personalizzati” per pubblici diversi; dai giovani che vogliono ballare e ascoltare musica, alle famiglie con bambini, dalle coppie in viaggio di nozze, ai gruppi di amici che desiderano trascorrere un periodo di vacanza in nave. Quello delle crociere è un mercato destinato a crescere in maniera esponenziale, e rappresenta una grande sfida per MSC Crociere. Tra le destinazioni più richieste per l’estate 2017 ci sono Cuba e il Nord Europa, particolarmente apprezzato dai viaggiatori italiani, mentre la classica crociera nel Mediterraneo è sempre gettonatissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA