Lunedì 15 Luglio 2024 - Anno XXII

Istria: festa dell’asparago selvatico

Asparago istriano Asparagi-Umago-Cittanova-Verteneglio-Buie

Con l’inizio della primavera prende il via l’undicesima edizione delle Giornate dell’asparago istriano, dal 21 marzo al 14 maggio. A Castelvenere dal 21 al 23 aprile ritorna la Sparisada. A Cittanova il 28 aprile si gode il gusto dell’ortaggio istriano.

Asparago istriano Asparagi-istriani-Umago-Cittanova-Verteneglio-BuieCon l’arrivo della primavera in Istria, la penisola di nord-ovest della  Croazia a forma di triangolo (o di cuore, secondo i più romantici), non c’è famiglia che non vada nel bosco  a cercare  i primi germogli verdi dell’asparago istriano. Una tradizione che è parte della cultura istriana, non solo culinaria. L’ asparago istriano selvatico è tra i prodotti più apprezzati. La raccolta avviene tra la metà di marzo e fine maggio. In questo periodo si moltiplicano feste e manifestazioni  per degustare piatti a base di asparago selvatico: dai grandi classici della tradizione istriana come frittate, zuppe, pasta fatta in casa e risotti, alle originali combinazioni che vedono gli asparagi preparati con carne e pesce o addirittura come squisiti dessert. Le Giornate dell’ asparago istriano (giunte alla undicesima edizione) si svolgono dal 21 marzo al 14 maggio a Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Oggi l’abitudine di “andar per asparagi” è un gradito svago per gli abitanti di questi luoghi, che oltre a passare alcune ore in movimento all’aria aperta, concludono la passeggiata con un pasto sano e appetitoso.

Sparisada con asparago istriano

Asparago istriano Asparagi-istrianiA Castelvenere, vicino a Buie, dove si può godere una spettacolare vista sulla valle del Dragogna, nel weekend dal 21 al 23 aprile si tiene la ormai tradizionale Sparisada. Una festa dedicata all’ asparago istriano, simbolo di questo luogo. Verranno preparate degustazioni con piatti che saranno apprezzati sicuramente dai buongustai e troveranno l’apprezzamento dei palati fini. Il weekend riserva anche programmi culturali, d’intrattenimento e sportivi: escursioni ciclistiche e camminate. E poi c’è la gara, a cui tutti possono partecipare, alla ricerca dell’asparago più lungo.

Cittanova: asparagi, camminate, frammenti di storia 

Asparago istriano Cittanova-Croazia
Cittanova

A Cittanova, invece, la giornata per eccellenza dell’asparago è venerdì 28 aprile. Oltre alle degustazioni di piatti ci sarà un mercato con agricoltori e produttori istriani che propongono i loro prodotti a prezzi promozionali. Durante il weekend anche i ristoranti metteranno a disposizione menu tematici con piatti a base di asparagi, dalla classica frittata, al risotto, alla zuppa fatta in casa. Una volta a Cittanova da non perdere la passeggiata per la cinta delle mura cittadine che corrono lungo la spiaggia. Mura e mare le due anime della cittadina. Da una parte il popolare Mandracchio, considerato nei tempi il più sicuro porto della Croazia, oggi simbolo del borgo di pescatori. Dall’altra il centro storico con edifici e palazzi che risalgano alle varie epoche, da quella paleocristiana alla gotica, dal Medioevo a quella veneziana. Frammenti di storia, preservati proprio dalla presenza delle mura, trovano collocazione nel Museo Lapidarium, che raccoglie elementi architettonici dal I al XVIII secolo.

LEGGI ANCHE  Moltiplichiamo l'amore per i bimbi in difficoltà

Info: Comprensorio turistico di Umago, Cittanova, Verteneglio, Buie www.coloursofistria.com

Condividi sui social: