Martedì 28 Giugno 2022 - Anno XX
A Napoli la Borsa Mediterranea del Turismo

A Napoli la Borsa Mediterranea del Turismo

Si svolge dall’8 al 10 aprile la fiera degli operatori di settore per i viaggi, da e per l’Italia, e per il ramo incentive e dei congressi

Angelo De Negri
Angelo De Negri

BMT, Borsa Mediterranea del Turismo, apre venerdì 8 aprile alla Mostra d’Oltremare di Napoli in piazzale Tecchio. La nona edizione della fiera continua fino a domenica 10 con diversi appuntamenti riservati agli operatori professionali e alle imprese di settore. Sono attesi espositori e partecipanti del mondo incoming e outgoing, sui viaggi da e per l’Italia, ma eventi specifici sono organizzati anche per il settore incentive, per convegni e congressi, nell’area del cosiddetto turismo sociale per gruppi e associazioni e con presenze annunciate a livello nazionale e internazionale. “La Bmt è ormai un tradizionale momento di confronto per il settore sempre più orientato alla partecipazione all’evento business to business”, ha detto Angelo De Negri, presidente della Borsa Mediterranea del Turismo, mentre una nota stampa segnalava la presenza di operatori che “quest’anno hanno preferito l’appuntamento napoletano alla Bit di Milano”, come Veratour, I Grandi Viaggi, Eurotravel.
Il programma della fiera prevede un worskop dedicato all’incoming, venerdì 8, un evento sabato 9, sui viaggi di affari e i congressi e lo stesso giorno un seminario sul turismo sociale. Venerdì 8 sarà assegnata la terza edizione del Premio Mediterraneo e sabato 9, alle 15, l’ente del turismo dello Sri Lanka e la compagnia Srilankarm Airlines propongono una conferenza su un tema già toccato in Bit a Milano, “Lo Sri Lanka rilancia il turismo dopo lo tsunami”.  
Le aspettative di successo per la Bmt sono buone: i dati ufficiali stimano una crescita dell’8 per cento sugli espositori, rispetto all’anno scorso, e un aumento del 6,3 per cento rispetto ai partecipanti. L’edizione del 2004 aveva visto 13 mila visitatori professionali, 540 espositori per una superficie di 18 mila metri quadri. “Il nostro appuntamento di primavera è ormai definito irrrinunciabile”; ha detto De Negri. In questo periodo, infatti, “la rete di distribuzione agenziale può finalmente orientare le proprie strategie perché può essere in grado di visione realmente tutta la programmazione allestita nel mondo del tour operating”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA