Sabato 18 Maggio 2024 - Anno XXII

Australia

Australiadi Margo Daly, Anne Dehne, David Leffman e Chris Scott. Collana The Rouge Guide, editore A.Vallardi Viaggi, seconda edizione, pagine 1280, € 32,00. ” width=”187″ height=”280″> Australiadi Margo Daly, Anne Dehne, David Leffman e Chris Scott. Collana The Rouge Guide, editore A.Vallardi Viaggi, seconda edizione, pagine 1280, € 32,00. Il nuovo continente è molto vasto e poco popolato. Circa 20 milioni di abitanti su una superficie grande come gli Stati Uniti. Una terra antica, arida e piatta che contrasta con la vitalità delle città. E’ anche una terra dai memorabili panorami. Nel suo interno, a ovest della Great Dividing Range, … Leggi tutto

AustraliaAustralia
di Margo Daly, Anne Dehne, David Leffman e Chris Scott. Collana The Rouge Guide, editore A.Vallardi Viaggi, seconda edizione, pagine 1280, € 32,00.
” width=”187″ height=”280″>
Australia
di Margo Daly, Anne Dehne, David Leffman e Chris Scott. Collana The Rouge Guide, editore A.Vallardi Viaggi, seconda edizione, pagine 1280, € 32,00.

Il nuovo continente è molto vasto e poco popolato. Circa 20 milioni di abitanti su una superficie grande come gli Stati Uniti. Una terra antica, arida e piatta che contrasta con la vitalità delle città. E’ anche una terra dai memorabili panorami. Nel suo interno, a ovest della Great Dividing Range, la Grande catena divisoria, si trova un ecosistema unico: cielo di un blu intenso, terra giallo-bruna, gole disabitate, caratteristiche geologiche singolari.
L’Australia moderna è prevalentemente un paese costiero. La maggior parte della popolazione vive in un raggio di 20 chilometri dall’Oceano, lungo un arco suburbano sud-orientale che va dal Queensland meridionale a Adelaide.
I visitatori e i turisti, però, sono più attratti dai Territori del Nord per conoscere i popoli nativi dell’Australia e la loro cultura, visitando antichi luoghi d’arte e partecipando a tour organizzati. Nella parte centrale del Paese vi sono ancora i popoli aborigeni che hanno conservato il loro stile di vita tradizionale, parlano le loro lingue originali e vivono nel rispetto delle loro leggi.
Per quanti scelgono di andarci la guida edita da Vallardi, come tutte le guide in genere, sono uno strumento utile e a volte indispensabile per esplorare ogni angolo di territorio con il supporto delle dettagliate cartine; ma anche per scegliere dove andare o catturare l’atmosfera di ogni luogo: dalle grandi metropoli al remoto “bush”, al selvaggio “outback”, dalle foreste tropicali settentrionali alla grande barriera corallina fino agli immensi deserti.
In Australia si possono trascorrere interi mesi viaggiando in macchina nell’outback, esplorando i parchi nazionali o semplicemente oziando sulla spiaggia; oppure si può optare per un viaggio organizzato di due settimane che comprende “barriera corallina, catene montuose e porti”. In ogni caso pur vivendo un’esperienza intensa si resta con la sensazione di aver solo scalfito questo vasto continente.
Su quando andare la guida illustra bene il clima in base ai fenomeni degli ultimi anni, per le differenti zone. Qui bisogna tenere conto che “la natura è mostruosamente capovolta”. In generale, la stagione migliore per visitare il sud è l’estate australiana, da dicembre a marzo. Nel nord tropicale i mesi migliori sono quelli da maggio a ottobre; mentre nel centro da ottobre a novembre e da marzo a maggio.
In qualunque parte dell’anno si decida di visitare l’Australia, non partire mai senza una guida.

(Pi.Ricc.)
LEGGI ANCHE  Finché le stelle saranno in cielo
Condividi sui social: