Lunedì 11 Dicembre 2023 - Anno XXI

Malta e Cipro adottano l’euro

Il processo di conversione alla moneta unica, dal 1 gennaio 2008, si chiuderà a fine mese con il termine della doppia circolazione. I paesi di Eurolandia salgono a 15

Euro maltese
Euro maltese

Continua il processo di conversione alla moneta unica di Malta e Cipro avviato il 1 gennaio 2008. A poche settimane dall’entrata in vigore della valuta le operazioni, annuncia una nota ufficiale della comunità europea, procedono “senza intoppi”. L’euro si sostituisce alla sterlina cipriota, con un cambio di € 1 a 0.585274 pounds e alla moneta maltese, con un rapporto di 1 a 0.429300. Come da prassi è previsto un periodo di doppia circolazione delle monete, peraltro piuttosto breve, che dovrebbe concludersi il 31 gennaio. Secondo un’indagine realizzata per conto della Commissione europea già il 5 gennaio i due terzi dei pagamenti in contanti nei due paesi si svolgeva in euro. La moneta unica, resa disponibile anche presso i terminali Atm, ha fatto registrare qualche coda presso gli sportelli bancari, alcune incomprensioni sul tasso di conversione e le consuete preoccupazioni su un possibile aumento dei prezzi ma nel complesso il passaggio non sembra dare complicazioni. La stessa indagine dava al 5 gennaio la presenza, nei portafogli del 58 per cento dei maltesi, di sole banconote in euro e per il 62 per cento di monete. A Cipro i numeri sono un po’ più bassi, il 32 per cento di euro cartacei e il 40 per cento in moneta.
La monetina da 1 euro cipriota rappresenta un idolo preistorico dell’isola, risalente al 3000 avanti Cristo e originario del villaggio di Pomos. L’euro maltese comprende invece la caratteristica croce a otto punte dell’isola. Con Malta, Cipro e la Slovenia, che ha adottato la moneta unica nel 2007, Eurolandia comprende oggi 15 paesi della comunità europea dei 27 e costituisce una popolazione di 318 milioni di abitanti.

Condividi sui social: