Lunedì 4 Marzo 2024 - Anno XXII

Rugby, Azzurri pronti alla battaglia

Scatta l’ora dei test match per l’Italia della pallovale con tre grandi sfide da affrontare a novembre. Si comincia l’8 a Padova contro l’Australia, si prosegue il 15 a Torino contro l’Argentina per chiudere il 22 a Reggio Emilia con i Pacific Islanders

Foto Battilani
Foto Battilani

Il rugby, è noto, è uno sport dove le “tradizioni” sono molto importanti. Una di queste è il test-match delle squadre nazionali, una partita dove non c’è in palio niente, solamente il gusto della sfida per stabilire una gerarchia sportiva. Da quando l’Italia è entrata nel club delle 10 squadre più forti anche gli Azzurri sono chiamati a questo appuntamento che si tiene regolarmente due volte all’anno: a tarda primavera e in autunno, alternativamente in casa e fuori. Questo novembre per i nostri ragazzi si profilano le tre sfide del Cariparma Test Match: l’8 a Padova contro l’Australia, il 15 a Torino contro l’Argentina e il 22 a Reggio Emilia contro la selezione delle Isole del Pacifico.

Le sfide

Foto Battilani
Foto Battilani

Tre partite ugualmente importanti per diversi motivi. L’Australia è una delle “potenze” storiche del rugby mondiale, un’avversaria difficilissima sulla carta fuori dalla nostra portata. Con l’Argentina è il derby latino, equilibratissimo (l’ultima partita, lo scorso 30 giugno abbiamo vinto di un punto, 12-13, in trasferta), teso, nervoso, duro… Molti giocatori argentini sono d’origine italiana e altrettanti italiani sono nati in Argentina. Sarà una partita all’insegna del corazon. Pacific Islanders è una selezione dei migliori giocatori delle Isole del Pacifico. Superuomini dotati di un fisico eccezionale e grandi combattenti, hanno solo il difetto di considerare i propri compagni di squadra come dei “rompiscatole” ai quali dovere passare la palla proprio quando sono costretti a farlo. Con loro lo spettacolo è assicurato.

Rugby benefico

Foto Battilani
Foto Battilani

Naturalmente le tre città ospitanti si stanno preparando ad accogliere i numerosi appassionati della pallovale con manifestazioni collaterali. Nelle vicinanze degli impianti è installato il Villaggio del 3° Tempo, una serie di tendoni dei vari sponsor della Nazionale dove festeggiare il rugby prima e dopo la partita. A Padova si disputeranno incontri di minirugby prima del match. A Torino è prevista un’animazione tipica argentina per sabato mattina con musiche e balli nella centralissima Via Garibaldi. A Reggio Emilia si festeggia la conclusione dei test match con una grande festa dopo la partita fuori dallo stadio. Tra le altre cose, il grande cuore dei rugbysti batterà per delle iniziative benefiche. A Padova e Torino in occasione della Giornata Mondiale del Diabetico il 15-16 novembre si potrà partecipare a iniziative di prevenzione, mentre a Reggio Emilia si raccoglieranno fondi per l’asilo di Harrar in Etiopia creato da SOS Villaggi dei bambini.

LEGGI ANCHE  Mai gridare all’Orso
Condividi sui social: