Lunedì 15 Luglio 2024 - Anno XXII

Sciare con la luna piena

A Cervinia si scia con la sola luce del plenilunio, dopo aperitivo e cena al rifugio. Le altre piste attrezzate per la discesa in notturna sono aperte in diverse località alpine

Sciare illuminati dal plenilunio
Sciare illuminati dal plenilunio

Agli irriducibili della neve, gli impianti delle località alpine propongono per i prossimi mesi la possibilità di sciate no-stop, dalla mattina sino a sera inoltrata. Complici le condizioni meteo favorevoli, in diverse destinazioni del Nord Italia è stata annunciata l’apertura delle piste in notturna, per tutta la durata della stagione. Un occhio di riguardo al calendario è di dovere per le sere del 30 gennaio; 28 febbraio; 30 marzo e 28 aprile. Sono le notti di luna piena, le migliori per calzare gli sci dopo il tramonto, anche quando gli impianti sono attrezzati di illuminazione artificiale. Da tenere sotto controllo le sere immediatamente precedenti il plenilunio, che bene si prestano alla discesa. Le piste sono in genere aperte dalle sette alle ventitre, nel corso di due o tre giorni alla settimana.

Magie sopra i tremila metri

Monte Cervino
Monte Cervino

Quasi d’eccezione la proposta di Cervinia, che non illumina artificialmente le piste e dà la possibilità di provare l’ebbrezza della discesa, quindi, solo nelle date del plenilunio. Sono i rifugi a organizzare la serata, che può costare dai cinquanta agli ottanta euro e diventa la conclusione di un’intera giornata trascorsa con gli sci ai piedi. Gli instancabili potranno dunque utilizzare gli impianti durante il giorno ma, dopo le quattro del pomeriggio, restare in quota: si attende l’ora del tramonto, si cena al rifugio e infine, in gruppi di otto persone e accompagnati da un maestro di sci, si affrontano le piste per il ritorno. Le lunghe e larghe discese, dal plateau Rosa sino all’arrivo, sono illuminate solo dalla luna ma gli sciatori possono ricevere supporto dai maestri.

LEGGI ANCHE  La neve in mostra

Notturna sugli anelli di fondo

Val Chiavenna in notturna
Val Chiavenna in notturna

Dal Piemonte al Trentino Alto Adige, sono molte le piste con illuminazione artificiale che permettono la sciata in notturna, previa l’acquisto di uno skipass ridotto. In val Sarentino, in provincia di Bolzano, l’occasione è ottima per chi pratica lo sci di fondo: ogni martedì e giovedì di sera nel tratto di Asten. Sempre nelle sere di luna piena, il 29 e 30 gennaio e il 26 e 27 febbraio, in valle sarà possibile anche la discesa con lo slittino, lungo una pista di 4,5 chilometri. Venerdì 26 febbraio, a Domobianca, le piste da sci vicine a Domodossola, la luna chiama a raccolta gli appassionati di musica per il concerto dei Fred, il quintetto irlandese di genere alternative-rock. Numerose le occasioni di sciare di sera sulle Dolomiti, in val di Fassa, a Plan de Corones, in val di Fiemme, a San Martino di Castrozza e nella zona del Civetta. In Lombardia, piste illuminate a Bormio e Madesimo. (14/1/2010)

Condividi sui social: