Mercoledì 28 Ottobre 2020 - Anno XVIII
Crociere, vento in poppa

Crociere, vento in poppa

Sergio Senesi, presidente di Cemar Agency Network di Genova Il passaggio di navi da crociera per i porti italiani è previsto in crescita per il 2010. L’ultima conferma della buona stella che segue il settore delle vacanze in mare è dato da un’indagine condotta da Cermar Agency network, in occasione […]

Sergio Senesi, presidente di Cemar Agency Network di Genova
Sergio Senesi, presidente di Cemar Agency Network di Genova

Il passaggio di navi da crociera per i porti italiani è previsto in crescita per il 2010. L’ultima conferma della buona stella che segue il settore delle vacanze in mare è dato da un’indagine condotta da Cermar Agency network, in occasione della Cruise shipping conference, in corso a Miami fino al 18 marzo. La società specializzata nell’assistenza alle navi da crociera prevede, per quest’anno, un flusso di 8 milioni e 820 mila passeggeri, un aumento del + 5,27 per cento rispetto al 2009. L’anno scorso aveva registrato numeri dati in “sostanziale tenuta” rispetto al 2008; il 2010 vedrà, invece, un deciso salto in avanti.

“Il successo delle crociere è legato all’ottimo rapporto qualità/prezzo di questo prodotto”, ha detto Sergio Senesi, presidente di Cemar Agency Network di Genova. “In nessun altra nazione europea ci sono così tanti porti d’imbarco come da noi”. L’Italia resta al vertice continentale per quanto riguarda il movimento passeggeri per singolo porto. Il primo scalo nazionale è Civitavecchia; il secondo è Venezia e terzo Napoli. Nel 2010 crescerà, stando alle previsioni, il porto di Genova, passando dal sesto al quarto posto. (16/03/2010)

© RIPRODUZIONE RISERVATA