Venerdì 14 Giugno 2024 - Anno XXII

Ruote tedesche corrono sui binari italiani

Nel 175° anniversario le ferrovie tedesche mostrano grande interesse per il nostro Paese. Disponibili pacchetti turistici dedicati al mercato italiani e l’avvio di un loro servizio Italia-Germania. I riscontri sono ottimi

Simon Daum e Kerstin Schönbohm
Simon Daum e Kerstin Schönbohm

Protagonisti di questa settimana sono Simon Daum e Kerstin Schönbohm, rispettivamente Direttore Generale delle DB (le Ferrovie Tedesche) in Italia e Direttrice Commerciale di DB Fernverkehr AG, Società di Trasporti a Lunga Percorrenza di DB. Con loro abbiamo parlato del recente avvio della relazione ferroviaria lungo la linea del Brennero gestita direttamente da DB con Le Nord come partner italiano ma anche delle novità in un anno importante per le ferrovie tedesche.

Passato e futuro al Museo Ferroviario di Norimberga
Passato e futuro al Museo Ferroviario di Norimberga

Simon Daum, cominciamo con buon compleanno DB…!

Già! Quest’anno le Ferrovie Tedesche compiono 175 anni, un treno è stato decorato con una livrea speciale e sta percorrendo tutta la Germania per ricordare l’anniversario che festeggeremo da giugno in avanti con una grande esposizione al Museo della Ferrovia di Norimberga di tutti i nostri treni dalla prima locomotiva, la “Adler” fino all’ultimissimo ICE3.

 

Norimberga è facilmente raggiungibile dall’Italia, creerete dei pacchetti speciali per visitare la mostra?

Il pacchetto esiste già. Fa parte di una serie di proposte che organizziamo già da tempo. Inizialmente offrivamo delle tariffe speciali per singole destinazioni, poi siamo passati ai city break e adesso abbiamo creato pacchetti più vasti di 2/3 notti uniscono una città principale con altre località meno conosciute. Fondamentale è la continua collaborazione con la DZT [L’Ente Germanico per il Turismo. NdR] per la scelta delle destinazioni da offrire.

 

Quali sono le destinazioni più amate dagli italiani?

Lo scorso anno Berlino ha avuto un grande successo grazie anche all’avvenimento clou del ventennale della caduta del muro. In generale, Monaco e i famosi castelli della Baviera sono sempre al primo posto del gradimento degli italiani. Comunque siamo molto soddisfatti perché il successo di questi pacchetti è stato superiore alle attese.

LEGGI ANCHE  Cresce il turismo in Germania
Un treno notturno delle DB
Un treno notturno delle DB

Fino allo scorso dicembre esisteva un collegamento notturno tra Milano e Dortmund/Amsterdam, poi è stato soppresso. Come avete rimediato?

Il Milano-Dortmund/Amsterdam era antieconomico, infatti era un treno composto da sole tre carrozze, peraltro sempre piene. Abbiamo rimediato con i treni notturni CNL (City Night Line). Molti partono da Zurigo/Basilea e l’orario è tale che è possibile arrivare da Milano e trovare una comoda coincidenza,per tutta Europa. Per esempio si parte alle 15,10 per Zurigo dove si arriva alle 18.51, si riparte alle 19,44 da Zurigo e si arriva a Berlino alle 7,18. Questi treni notturni hanno un buon successo perché sono comodi con diverse tipologie e tariffe. Gli italiani apprezzano la qualità del treno e del servizio.

 

Su cosa state puntando riguardo il mercato italiano?

Un prodotto che reputiamo valido è il turismo treno+bicicletta. I nostri treni notturni hanno già un vagone con venti posti per le biciclette ed è possibile, per esempio arrivare a Berlino in treno e da lì proseguire per Copenaghen lungo una pista ciclabile. Dal 27 marzo, poi il treno notturno settimanale da Roma/Firenze per Vienna avrà 30 posti bici. La nostra proposta è di offrire una notte nella capitale austriaca, poi il trasferimento fino a Passau con il treno regionale chiamato Rad Donau Express [tradotto significa più o meno: Espresso della ciclabile del Danubio NdR] e da lì, una settimana in giro sulla famosa pista ciclabile che costeggia il fiume. È un messaggio di turismo ecocompatibile.

Condividi sui social: