Giovedì 20 Giugno 2024 - Anno XXII

Da Città del Vaticano a Santiago de Compostela

La mostra che apre oggi nel Braccio di Carlo Magno ricorda Diego Gelmirez, il primo arcivescovo della cittadina spagnola e grande promotore del pellegrinaggio. Esposti codici miniati, bassorilievi e ricostruzioni in 3D

Vieira. Necropoli della Cattedrale di Santiago. 1120 circa
Vieira. Necropoli della Cattedrale di Santiago. 1120 circa

Città del Vaticano rende omaggio a Diego Gelmirez, il primo arcivescovo di Santiago de Compostela, con una mostra che inaugura il 3 giugno in San Pietro, nel Braccio di Carlo Magno e chiude il 1 agosto. L’estate romana vede, tra le celebrazioni dell’Anno Santo Compostelano, che ricorre quando il 25 luglio, il giorno di San Giacomo, cade di domenica, una rassegna d’arte e rievocazione storica. Codici miniati, bassorilievi e sculture, documenti guardano alla figura di Gelmirez e all’evolversi della città di Santiago nel Medioevo, sino a diventare una delle mete più ambite e conosciute del pellegrinaggio cattolico.

Sarà una mostra per gli appassionati d’arte romanica, lo stile diffuso negli anni mille, ma anche un’occasione per i bibliofili, appassionati di libri antichi e per tutti i fedeli che oggi praticano il pellegrinaggio. L’esposizione, a cura di Manuel Castiñeira, specialista in arte medievale, strizza l’occhio alle moderne tecnologie con le immagini in 3D: la Porta Francigena e l’Altare Maggiore della Cattedrale e la ricostruzione immaginaria del complesso architettonico del castello, nella parte delle Torri dell’Ovest.

La città dei pellegrini

Pellegrini sul Cammino di Santiago
Pellegrini sul Cammino di Santiago

Diego Gelmirez visse tra il 1070 e il 1140. Il suo arcivescovado fu molto importante per la cittadina di Santiago: con lui proseguirono i lavori della Cattedrale e vennero costruiti palazzi e infrastrutture. Gelmirez fu promotore anche di una scuola di Grammatica e si attivò per la compilazione di testi storici, religiosi e letterari. Proprio in quegli anni diventò sempre più diffusa l’abitudine di recarsi in pellegrinaggio a Santiago, tanto che la cittadina divenne un nome simbolo per i fedeli, come Roma e Gerusalemme.

La mostra ricorda questo sviluppo con alcune opere provenienti dalla Cattedrale, come la colonna tortili e il bassorilievo “Donna con i grappoli d’uva”, ma presenta anche esemplari di monumenti situati lungo le vie degli itinerari verso Compostela: Santa Fede di Conques, San Saturnino di Tolosa e Santiago di Altopascio. In mostra ci sono poi testimonianze sul restauro delle colonne salomoniche di San Carlo a Cave, nel Lazio, e quelle della S.S. Trinità dei Monti a Roma. (03/06/10)

LEGGI ANCHE  Depero New Depero al Mart di Rovereto

 

Compostela e l’Europa. La storia di Diego Gelmirez

Roma, piazza San Pietro, Braccio di Carlo Magno

Dal 3 giugno al 1 agosto 2010

Orario: tutti i giorni eccetto mercoledì, 10-18

Per informazioni: 06 68193064

Pellegrini in cammino
Pellegrini in cammino

Uno sguardo alla mostra di Città del Vaticano

Condividi sui social: