Lunedì 22 Luglio 2024 - Anno XXII

Ciclo-cittadini e ciclo-turisti informati

Da sempre l’Emilia Romagna è la regione italiana amica delle due ruote. A Bologna è nata addirittura una “università” che impartisce corsi sulla pedalata in sicurezza. Il circuito delle Città d’arte lancia invece una speciale mappa a portata di manubrio per i turisti della bicicletta

Ciclo-cittadini e ciclo-turisti informati

Solo a Bologna poteva nascere l’università della bicicletta, si chiama UniBike ed è un’idea dell’Associazione “SalvaICiclisti Bologna” che organizza “corsi di alta formazione di ciclismo urbano e mobilità nuova”. Le lezioni sono rivolte ai neofiti delle due ruote e a chi vuole approfondire le proprie conoscenze sul mondo a pedali, sperimentando una mobilità nuova e sostenibile che è anche uno stile di vita. Il ciclo di lezioni è in partenza nell’Urban Center Bologna (Sala Borsa) in Piazza del Nettuno, nei sabati 2, 9, 16, 23 marzo – 6 e 13 aprile (info: salvaiciclisti.bologna.it). Il programma del corso è eterogeneo e spazia dalla lezione di guida e controllo della bici alla gestione dell’equilibrio, si parlerà di accessori opzionali per l’uso urbano, di dotazioni di legge, ci si potrà esercitare sullle modalità di riparazione delle biciclette e su come insegnarle ai bambini. Per finire ci sarà un’asta di bici e una “ciclo-lotteria”.

La mappa è sul manubrio

Le
Le “Bike Map” delle città d’arte

La bicicletta come mezzo di trasporto alternativo all’automobile e al motorino e come strumento di conoscenza del territorio. Arriva sempre dall’Emilia Romagna un’altra idea: Bike Map è una mappa in cartoncino da infilare sul manubrio per averla sempre sotto gli occhi. La novità ideata dal circuito delle Città d’Arte dell’Emilia Romagna, è stata brevettata e già adottata dalla provincia di Ferrara. Ora la speciale mappa sarà esportata anche in altre sei città: Piacenza, Parma, Modena, Bologna, Faenza e Forlì. La Bike Map non è solo uno stradario ma segnala anche punti di ristoro e servizi posizionati lungo il percorso, noleggiatori e riparatori di biciclette, comprese strutture bike friendly. Dopo la prima Bike Map, oggi quindi sono diventate sette le mappe disponibili. A Bologna è proposto un itinerario “musicale” inseguendo Mozart, a Piacenza si scoprono i luoghi che ne hanno scandito la storia, a Faenza si pedala in un paesaggio di dolci colline, a Modena ci si spinge tra i luoghi di produzione dei più famosi prodotti enogastronomici, Parma si contemplano le imponenti residenze ducali sparse tra città e campagna, Forlì ci porta nel contesto fluviale del Montone mentre Ferrara conduce i turisti delle due ruote lungo la sponda del fiume Po, a rivivere l’antica tradizione della macinatura del pane. La mappa si ritira gratuitamente negli uffici turistici o si scarica su internet da due siti: www.cycle-r.it e www.cittadarte.emilia-romagna.it

LEGGI ANCHE  Giù nei meandri della Buca del Corno

(26/02/2013)

Condividi sui social: