Martedì 21 Maggio 2024 - Anno XXII

I turisti stranieri che scelgono l’Italia per Pasqua

Roma fa il pienone di turisti e pellegrini Gli effetti della crisi economica e qualche incertezza meteo frenano in parte le prenotazioni dei turisti internazionali per le vacanze pasquali in Italia. Secondo il monitoraggio effettuato dagli Uffici all’estero della Nuova Agenzia Nazionale del Turismo, presso i tour operator stranieri che commercializzano l’Italia, risulta che i t.o. per la maggior parte si dichiarano soddisfatti delle vendite del catalogo Italia. Si prevede un notevole incremento dei soggiorni a Roma grazie all’elezione del nuovo Papa (consolidando in tal modo il boom turistico della capitale negli ultimi anni); una grande richiesta di pacchetti-vacanza legati all’enogastronomia, … Leggi tutto

Roma fa il pienone di turisti e pellegrini
Roma fa il pienone di turisti e pellegrini

 

Gli effetti della crisi economica e qualche incertezza meteo frenano in parte le prenotazioni dei turisti internazionali per le vacanze pasquali in Italia. Secondo il monitoraggio effettuato dagli Uffici all’estero della Nuova Agenzia Nazionale del Turismo, presso i tour operator stranieri che commercializzano l’Italia, risulta che i t.o. per la maggior parte si dichiarano soddisfatti delle vendite del catalogo Italia. Si prevede un notevole incremento dei soggiorni a Roma grazie all’elezione del nuovo Papa (consolidando in tal modo il boom turistico della capitale negli ultimi anni); una grande richiesta di pacchetti-vacanza legati all’enogastronomia, al wellness e alle vacanze attive. Ma il podio delle preferenze spetta all’offerta turistico-culturale ormai presente in ogni angolo d’Italia e in tutte le Regioni.

 

Gli eventi legati ai 100 anni dell’Arena di Verona e al Bicentenario di Giuseppe Verdi oltre all’apertura di nuovi collegamenti aerei fanno da stimolo per il traffico turistico in entrata proveniente dai mercati in lingua tedesca, in particolare Germania e Austria, non solo per il lungo weekend pasquale ma per il proseguimento della stagione primaverile. Le vendite dei Tour Operator registrano un discreto numero di prenotazioni per la Svizzera e il Belgio, un andamento lento per la Spagna, vendite discordanti tra i vari operatori per quanto riguarda il Regno Unito ed inferiori alle aspettative in riferimento al Portogallo. I francesi tendono a non partire per l’estero nel periodo pasquale, mentre i turisti nordici optano per destinazioni interne, trattandosi solo di un fine settimana lungo.

 

In quanto all’Europa dell’Est, Pac Groupe, il più importante tour operator russo per i flussi turistici verso l’Italia – pur non registrando arrivi importanti nel periodo pasquale – dichiara il triplo di vendite di viaggi rispetto al 2012 con destinazioni italiane per le festività di maggio. Buone le prenotazioni dalla Polonia e dalla Repubblica Ceca. Confortanti i segnali provenienti dal mercato statunitense e canadese, che è particolarmente motivato dalle nostre città d’arte e per il quale è previsto un incremento delle vendite quantificabile intorno al 6% Le prenotazioni dal Sud America (Brasile e Argentina), non particolarmente significative per le prossime festività, segnano trend in salita, intorno al 10% circa per il periodo primaverile secondo la maggior parte degli operatori interpellati. Le stesse considerazioni valgono per i turisti provenienti dagli Emirati Arabi, dalla Cina, dal Giappone e dall’Australia: anche per questi mercati le previsioni sono ottimistiche per i mesi di aprile e maggio.

LEGGI ANCHE  Passeggeri risarciti per i voli in ritardo

(28/03/2013)

Condividi sui social: