Sabato 24 Febbraio 2024 - Anno XXII

Zurigo e Lucerna unite dalle terme

Se a Zurigo ci si immerge nelle acque termali sotto le volte secolari in pietra e tra gli enormi tini in legno dell’ex birrificio Hurlimann, a Lucerna il bagno lo si fa in piscine termali in cima al monte Rigi

L’arte tra moderno e antico

Panorama di Zurigo dal fiume Limmat
Panorama di Zurigo dal fiume Limmat

Anche il panorama culturale di Zurigo è notevole con più di 50 musei ed oltre 100 gallerie, collocate a pochi metri l’una dall’altra lungo la “via dell’arte”, la Rämistrasse. Tra i musei storici degni di nota il Kunsthaus, museo di arti figurative, che ospita ricche collezioni di dipinti e sculture, oltre ad un’ampia raccolta delle opere di Alberto Giacometti e a ben 17 dipinti di Edvard Munch, la più grande selezione esposta fuori dalla Norvegia. Anche i locali del quartiere di tendenza Zürich-West hanno fatto di Zurigo la città all’avanguardia del designer. Si usa dire che qui “dal vecchio nasce sempre qualcosa di nuovo” e non a caso anche nella ex zona industriale, oggi zona “in” della città, si lavora all’insegna della parola “riciclaggio”. È nel 2006 che i fratelli Freitag hanno voluto realizzare un nuovo “Freitag Shop” dove è ospitata la più ampia selezione di “Individual Recycled Freewaybags”, formata da 1.600 borse ricavate da vecchi teloni di camion poi trasformati da designer in esemplari unici funzionali e resistenti all’acqua.

Lucerna la bella

Lucerna, il Kapellbrücke, il Ponte della Cappella
Lucerna, il Kapellbrücke, il Ponte della Cappella

Lucerna si affaccia sul Lago dei Quattro Cantoni, immersa in uno stupendo panorama, a cui fanno da corolla le montagne del Rigi, Stanserhorn e Pilatus (dove la leggenda vuole che sia stato precipitato il corpo di Ponzio Pilato in un vicino laghetto e ogni Venerdì Santo appare e chi lo vede morirà prima di Natale). A pochi passi dalla stazione spicca il famoso Kapellbrücke (Ponte della Cappella), realizzato in legno, costruito durante la prima metà del XIV secolo come parte della fortificazione cittadina. Purtroppo venti anni fa un terribile incendio lo ha privato di alcuni dei suoi antichi dipinti che rappresentavano la storia della città, della Svizzera e la vita dei Santi protettori. Ricostruito in un anno, oggi appare di nuovo in tutto il suo splendore con gli accorgimenti che la moderna tecnologia offre per evitare il ripetersi di ulteriori eventi disastrosi. Tra le particolarità di Lucerna ci sono le case storiche, con 200 facciate dipinte, che fanno da cornice alle piazze. Per maggiori informazioni sulla città di Lucerna si può accedere al sito www.luzern.com.

LEGGI ANCHE  Lofoten, isole dell’abbondanza

Tradizione e innovazione

Museo Svizzero dei Trasporti
Museo Svizzero dei Trasporti

A Lucerna tradizione e innovazione avanzano di pari passo, poiché la città ha saputo mettersi in luce anche per il design avanguardistico. Tra le punte di diamante dell’architettura vi è il futuristico Centro d’arte e congressi progettato dall’ architetto francese Jean Nouvel. Tra i musei degni di nota il Museo Svizzero dei Trasporti, uno dei più ricchi d’Europa, ricco com’è di oltre 3.000 oggetti esposti, molti dei quali originali, che rappresentano l’evoluzione dei trasporti e della mobilità su strada, rotaia e acqua. Con l’esposizione speciale «Cargo – Il fascino dei trasporti», che è in svolgimento fino al 20 ottobre, l’Arena si è trasformata in uno spettacolare terminal formato da 40 container. Scopo della mostra è di mettere in luce gli aspetti fondamentali relativi al trasporto e alla logistica. Per informazioni sul Museo è possibile collegarsi al sito www.verkershaus.ch, mentre per le notizie generali sulla nazione elvetica è attivo il sito internet della Svizzera Turismo: www.myswitzerland.com.

(15/07/2013)

Condividi sui social: