Mercoledì 21 Aprile 2021 - Anno XIX
Salone di Francoforte 2013: un bilancio verde

Salone di Francoforte 2013: un bilancio verde

Siamo stati in Germania a esplorare le novità del settore. Una buona notizia per l’ambiente: la categoria delle auto ecologiche (elettriche e ibride) è ormai trasversale su tutti i segmenti di mercato dalle super car alle city car fino ai fuoristrada

 

Tornando dal 65° Salone dell’automobile di Francoforte (dal 12 al 22 settembre) riflettiamo su come l’ecologia abbia avuto un ruolo di primo piano rispetto agli anni novanta quando i giapponesi per primi iniziarono a parlare di motori ibridi, peraltro accolti da un notevole scetticismo. Oggi le auto ibride ed elettriche sono le protagoniste delle vetrine dei maggiori produttori di automobili. Il Salone dell’automobile tedesco si tiene dal 1951 ad anni alterni a Francoforte sul Meno. In precedenza si svolgeva a Berlino, che ha visto la prima edizione nel 1897 e che nel 1939 raggiunse un notevole traguardo di visitatori giunti per ammirare il nuovo Volkswagen Maggiolino.

Le prime elettriche Volkswagen

Le nuove e-Up! e e-Golf di casa Volkswagen
Le nuove e-Up! e e-Golf di casa Volkswagen

 

Tornando ai giorni nostri è proprio la Volkswagen che ha presentato le sue due prime auto elettriche una city car, la e-Up! e la e-Golf. La e-UP! garantisce un’autonomia di percorrenza fino a 160 km con una ricarica completa delle batterie, con un motore elettrico che eroga 82 CV di potenza massima e permette di raggiungere i 100 km/h da ferma in 12,4 secondi ed arriva fino a 130 km/h di velocità massima. La nuova Volkswagen e-Golf, invece, arriva fino a 190 km di autonomia ed è spinta da un motore elettrico da fino a 115 CV di potenza, che garantisce il passaggio da 0 a 100 km/h in 10,4 secondi e raggiunge la velocità massima di 140 km/h. Un altro fattore che ci ha colpito è che ormai la categoria delle auto ecologiche (elettriche e ibride) è trasversale su tutti i segmenti di mercato dalle super car alle city car ed anche i fuoristrada.

Supercar ecologica

La Spyder ibrida di Porsche
La Spyder ibrida di Porsche

 

La Porsche ha presentato la 918 Spyder, cattiva ed esclusiva ma anche ecologica. Questa supercar mossa dalla tecnologia ibrida raggiunge una velocità massima di 345 km/h e accelera da 0 a 100 chilometri orari in 2,8 secondi. Il motore 4.6 V8 a benzina è abbinato a due unità elettriche che generano una potenza complessiva di 887 CV. Le batterie permettono alla supercar tedesca di percorrere fino a 30 chilometri (con una velocità massima limitata a 150 km/h) ad emissioni zero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA