Lunedì 6 Febbraio 2023 - Anno XX
A cena con il musicista

A cena con il musicista

Conoscere gli artisti e discutere di musica in modo informale. Una delle inedite iniziative in programma a Como da marzo a maggio. Gli strumenti della musica classica con le loro caratteristiche e possibiltà espressive sono protagoniste di un ciclo di concerti gratuiti

Un viaggio alla scoperta degli strumenti della musica classica è ciò che si propone la seconda edizione di Como Classica, festival musicale per tutti che si terrà a Como dal 9 marzo al 25 maggio prossimi. Sono nove concerti gratuiti con artisti di alto livello, italiani e internazionali, proposti la domenica pomeriggio (e in mattinata i due concerti che si terranno nella Pinacoteca Civica) nelle più belle sale della città lariana. Per il festival è stata pensata una programmazione nuova e originale con l’ambizione di togliere quel velo di formalità che spesso è associato alla musica classica, e di avvicinare sempre più il pubblico ai musicisti. Inoltre, al termine dei concerti sarà offerta al pubblico la possibilità di una “Cena con il musicista”, un modo informale per conoscere gli artisti e discutere di musica ma non solo.

Un programma vario

Il concerto inaugurale, domenica 9 marzo, sarà dedicato alla scoperta degli strumenti: “Stradivari e la grande liuteria, un concerto con prove d’ascolto dedicato all’evoluzione della liuteria e della ricerca del suono nel corso della storia. Gli spettatori potranno ascoltare e vedere da vicino alcuni rarissimi e preziosissimi esemplari dei più grandi violini della storia: Stradivari, Guarneri del Gesù, Guadagnini e altri. Il percorso alla scoperta degli strumenti della musica classica proseguirà poi il 30 marzo con il concerto “La Viola solista”, in cui la viola del virtuoso laino Adolfo Alejo dialogherà con il pianoforte di Ricardo Ali Alvarez nel più celebre e difficile repertorio dalla Gran Sonata di Paganini, passando dai Funambolismi della “Campanella” fino ad arrivare all’Arpeggione di Schubert.
Il
6 aprile, nel concerto “Strumenti a tastiera”, David Boldrini e il costruttore Eros Cristini condurranno il pubblico in un confronto storico con il clavicembalo, l’antenato del pianoforte. Un altro appuntamento originale sarà dedicato al fagotto il 13 aprile con Antonino Cicero (nella foto) in duo con il pianista Pietro Bonfilio. L’appuntamento del 4 maggio sarà proposto per approfondire la conoscenza della chitarra, dal barocco al contemporaneo, in un concerto con Fabio Montomoli, mentre per gli amanti del pianoforte l’appuntamento è per l’11 maggio con il “Pianoforte Trascendentale” di Marco Ciampi, su musiche di Liszt e Rachmaninov. La rassegna proporrà anche altri appuntamenti : il 23 marzo con il Duo Schiavo-Marchegiani che presenterà un nuovo cd; il 27 aprile, con il flautista Mario Ancillotti e il pianista Piernarciso Masi e infine il 25 maggio con il violinista Ingolf Turban, ex spalla dei Muncher Philarmoniker e docente al Conservatorio di Monaco di Baviera.

Info: www,comoclassica.wordpress.com

(07/02/2014)

© RIPRODUZIONE RISERVATA