Lunedì 11 Dicembre 2023 - Anno XXI

Sette fotografi a Brera

sette fotografi DI-BELLO-Framing-Brera-4.jpg

In Pinacoteca, tra i grandi classici della pittura, scatti in bianco e nero e a colori raccontano il pubblico, gli spazi e le atmosfere della storica galleria d’arte di Milano

Paola Di Bello, Framing Brera
Paola Di Bello, Framing Brera

Sette fotografi contemporanei riprendono un dialogo con la Pinacoteca di Brera di Milano. I fotografi Luca Carrà, Mario Cresci, Paola Di Bello, Mario Dondero, Carlo Orsi, Giovanni Ricci, Annalisa Sonzogni hanno interpretato spazi, luoghi e persone della galleria d’arte.

Gli scatti dei sette fotografi sono esposti sino al 2 novembre, in un allestimento interno al percorso espositivo, in totale continuità. La mostra è stata presentata nell’attesa per i lavori, in programma, del progetto della Grande Brera. Il progetto prevede l’apertura di palazzo Citterio e il trasferimento di alcune raccolte della collezione.

Sette fotografi tra Pinacoteca e mondo della fotografia

Il rapporto tra la Pinacoteca e il mondo della fotografia è stato avviato sin dai primi del Novecento, in occasioni speciali o per mostre storiche. Questa è un’ulteriore occasione per tornare a visitare i grandi classici in Brera.
L’accostamento con la tecnica dell’obiettivo non è in contrasto. Le foto sono in formato e in numero sempre minore rispetto ai quadri. La pittura, quindi, ha sempre la precedenza. A volte l’obiettivo restituisce contesti specifici, come quello di Mario Dondero, che si è concentrato sull’opera dei restauratori; oppure quello di Annalisa Sonzogni, che ha lavorato sull’indagine degli spazi.

Sette fotografi per un museo fatto di persone

Carlo Orsi, Sette giorni a Brera
Carlo Orsi, Sette giorni a Brera

Le immagini che resteranno maggiormente nella memoria, però, comprendono le opere d’arte insieme ai destinatari, le persone.
Il video di Paola Di Bello, collocato in posizione privilegiata, nella sala dello Sposalizio della Vergine di Raffaello e della Pala di Piero della Francesca, è composto da ritratti del pubblico della Pinacoteca, in pose diverse.

Da ricordare le fotografie di Carlo Orsi, in gioventù un fedelissimo della Pinacoteca, abitando poco lontano. Orsi, frequentando, per sette giorni, nuovamente la galleria, ha colto i visitatori in una relazione autentica con i quadri.

Info: www.brera.beniculturali.it

Leggi anche:

Grandi bellezze: arte, musica, danza a Palazzo Grimani

Viaggio nella fantasia di Armando Testa, da Papalla a Carmencita

Idoli. Il potere dell’immagine

Condividi sui social: