Domenica 26 Giugno 2022 - Anno XX
Inverno al caldo tra spiagge e acque cristalline

Inverno al caldo tra spiagge e acque cristalline

Passare il Natale sdraiati su una spiaggia, in riva al mare è un desiderio di molte persone. Mondointasca propone a tutti coloro che vogliono partire ed andare all’estero un piccolo itinerario di mete esotiche tutte da scoprire

Sharm El Sheik

Sharm El Sheik
Sharm El Sheik

Quando si parla di calde temperature è impossibile non pensare a Sharm El Sheik, la città egiziana situata all’estremità meridionale della penisola del Sinai nota per le spiagge sabbiose e il mare cristallino. Circondata da un vasto ed arido deserto, Sharm El Sheik si affaccia su uno dei mari tropicali più ricchi del mondo per varietà e concentrazione di vita marina: le molteplici specie dei coloratissimi abitanti del reef e la strabiliante ricchezza della barriera corallina non cessano mai di stupire ed affascinare. Queste caratteristiche rendono Sharm El Sheik una delle mete invernali più gettonate dagli italiani che vogliono trascorrere una vacanza all’insegna della tintarella.

Bali

Bali
Bali

L’isola dell’Indonesia è un vero paradiso terrestre con il suo variegato paesaggio di colline e spiagge sabbiose, terreni di origine vulcanica che fanno da contorno a una cultura unica, colorata e ricca di spiritualità. Conosciuta in tutto il mondo per le possibilità di fare surf e immersioni, Bali è una delle mete più ambite dai viaggiatori di tutto il mondo. Il turismo sull’isola si concentra prevalentemente nelle aree costiere meridionali, dove sorgono le località di Kuta e Seminyak, di Sanur e di Jimbaran e il nuovo insediamento di Nusa Dua.

Seminyak e Nusa Dua sono le zone più moderne e lussuose di Bali. Kuta è la meta più ambita dai surfisti, mentre Ubud, al centro dell’isola, tra foreste e terrazze di riso, è senza dubbio la capitale culturale di Bali. La penisola meridionale di Bukit è la zona più arida dell’isola, ma vanta numerose spiagge nascoste e reef per i surfisti più coraggiosi. Il nord dell’isola è indicato per chi cerca pace e tranquillità, inoltre offre i migliori fondali marini da snorkeling.

Bora Bora

Il Monte Otemanu a Bora Bora
Il Monte Otemanu a Bora Bora

Lagune turchesi, soffici sabbie candide e tramonti di un caldo arancione sono lo sfondo dell’isola di Bora Bora nell’Oceano Pacifico. Come gran parte delle isole polinesiane, Bora Bora basa la propria economia essenzialmente sulla pesca e sul turismo. I più importanti centri turistici sorgono sui motu (atolli) e sono frequentati ogni anno da migliaia di visitatori.

L’isola propone luoghi incantanti a contatto con la natura, come la riserva acquatica naturale di Coral Gardens dove è possibile nuotare assieme ai pesci tropicali, oppure il Lagoonarium, l’acquario naturale in cui i più temerari possono praticare lo shark feeding (nutrire gli squali) e nuotare con le tartarughe di mare.

Infine, Bora Bora non delude nemmeno gli amanti della montagna che possono fare delle escursioni sul Monte Otemanu, un tempo vulcanico, è oggi il punto più alto dell’isola. Alto circa 700 metri, il Monte Otemanu domina una laguna turchese la cui bellezza ha reso Bora Bora famosa in tutto il mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA