Lunedì 20 Maggio 2024 - Anno XXII

Svizzera: bianche distese invernali

Il fascino senza tempo di St. Moritz e i paesaggi incantati del Vallese: questa è la Svizzera in versione invernale. Scoprite con noi quali sono le attrazioni più divertenti di questa stagione e dove è meglio alloggiare a seconda delle vostre esigenze

150 anni e non li dimostra!

St Moritz, Corvatsch Furtschellas
St Moritz, Corvatsch Furtschellas

St. Moritz, la stazione turistica più elegante della Svizzera, ha  festeggiato i 150 anni di turismo invernale. Numerosi eventi nell’intera stagione sottolineano questa  lunga tradizione nell’Alta Engadin.
Protagonista del panorama il meraviglioso Corvatsch, che presenta nuove piste e itinerari per ciaspole. Una meta irrinunciabile per chi cerca la neve migliore e i grandi dislivelli. La discesa del Corvatsch, raggiungibile con due funivie hi-tech che depositano in pochi minuti gli sciatori a quota 3.303 metri (la più alta delle Alpi Orientali servita da un impianto di risalita), è una delle più belle delle Alpi. Prima un muro ripido ma larghissimo dove sembra di essere sul tetto del mondo, con impareggiabile panorama sul gruppo del Bernina, poi un interminabile ‘toboga’ tra muretti, stradine e tratti di scorrimento in un paesaggio di alta montagna unico al mondo. Da quest’anno chi ama questi pendii potrà scegliere anche una nuova pista, una variante che scivolerà sulle nevi eterne del Corvatsch, la Georgi-Run.

Hotel e skipass

St Moritz, Keminski
St Moritz, Keminski

Engadin St. Moritz si è sempre distinta per le sue iniziative pionieristiche. Anche quest’anno gli albergatori dell’Engadin hanno deciso di proporre ai loro ospiti, per la terza stagione di seguito, un’offerta unica: prenotando più di una notte in uno degli hotel aderenti all’iniziativa «Hotel e skipass» si riceve lo skipass a CHF 35.- a persona e giorno.
L’offerta è valida per tutti gli impianti di risalita dell’Alta Engadin e per l’intera durata del soggiorno a Engadin St. Moritz.
Con «Hotel e skipass» gli amanti degli sport invernali usufruiscono, oltre che del pernottamento in hotel, anche di 350 chilometri di piste preparate alla perfezione, di tre snowpark, 56 impianti di risalita, di una natura autentica e dell’accesso a 34 ristoranti di montagna.

LEGGI ANCHE  Parigi-Roubaix: l’Inferno del Nord

Con il pacchetto sci-d’apertura il Kempinski Grand Hotel des Bains St. Moritz inizia a celebrare il giubileo d’inverno. Per sottolineare l’anniversario, lo Chef Axel Rudlin e il suo team di cucina, stanno creando una serie di delizie culinarie che si ispirano alla storia gourmet di 150 anni, rinnovate secondo standard odierni. Naturalmente i classici come Polo sulla neve e le famose corse di cavalli White Turf, saranno parte importante della stagione invernale.

Bernina Express

Bernina Express
Bernina Express

Fa parte dell’incanto di St Moritz anche l’arrivo con il famoso Bernina Express, il mitico trenino rosso, che ha appena festeggiato un secolo di storia. Dalle palme italiane fino all’Ospizio Bernina, a quota 2 253 metri e ai ghiacciai scintillanti di alta montagna, il Bernina Express, la tratta ferroviaria più alta delle Alpi, collega il Sud ed il Nord dell’Europa, in un modo a dir poco spettacolare.
Tanto che questo capolavoro d’ingegneria ferroviaria, con pendenze fino al 70 per mille, è stato dichiarato Patrimonio Unesco.

Condividi sui social: