Venerdì 19 Luglio 2024 - Anno XXII

Bergamo capitale europea del mais

In vista di Expo 2015, Bergamo si candida a diventare la capitale europea del mais. Sta infatti per prendere forma il lavoro del tavolo progettuale Meb 2015 (Mais Expo Bergamo) che cerca nell’esposizione universale di Milano una decisiva rampa di lancio. Da mesi realtà istituzionali e territoriali lavorano per realizzare un progetto condiviso rispetto alla coltura del mais e alla cultura che attorno ad esso è cresciuta. Per il sindaco Gori: “il mais, proprio per le sue qualità, ha la possibilità di andare oltre ad Expo. E’ un prodotto che evidenzia in tutte le sue diversità un grande fattore di … Leggi tutto

Bergamo capitale europea del mais

In vista di Expo 2015, Bergamo si candida a diventare la capitale europea del mais. Sta infatti per prendere forma il lavoro del tavolo progettuale Meb 2015 (Mais Expo Bergamo) che cerca nell’esposizione universale di Milano una decisiva rampa di lancio. Da mesi realtà istituzionali e territoriali lavorano per realizzare un progetto condiviso rispetto alla coltura del mais e alla cultura che attorno ad esso è cresciuta. Per il sindaco Gori: “il mais, proprio per le sue qualità, ha la possibilità di andare oltre ad Expo. E’ un prodotto che evidenzia in tutte le sue diversità un grande fattore di cultura e sviluppo economico. L’Expo è il punto di passaggio che permette il richiamo alle specificità del mais, anche in termini anche gastronomici”.

Giulio del Monte, responsabile del settore Agricoltura della Provincia di Bergamo, ha evidenziato: “Il mais è stata per noi un’occasione per parlare di Expo nel nostro territorio, perché il mais nel territorio di Bergamo ha una sua storia, una sua ricerca ed una sua attualizzazione sempre costante. Parlando di mais ed Expo è emerso che il territorio bergamasco è in grado di offrire molto al mondo, non porteremo i nostri prodotti come in una fiera, ma come testimonianza di un insieme di valori legati all’alimentazione che sono condivisione, solidarietà, relazione, vicinanza. Ciò che caratterizza, insomma, il nostro essere bergamaschi”.
Dal MEB è stato proposto il progetto Experience 2015. Un piano strategico che Bergamo ha costruito, insieme con la Camera di Commercio, Confindustria, Diocesi, Comune di Bergamo ed Università, per valorizzare il territorio bergamasco con la sua arte, la sua cultura, musica, e gastronomia.

LEGGI ANCHE  Una finestra aperta sull'Expo

(17/02/2015)

Condividi sui social: