Martedì 21 Maggio 2024 - Anno XXII

La distruzione del sito archeologico di Nimrud

Sapevate che… l’Isis ha distrutto con bombe e bulldozer il sito archeologico di Nimrud? Se una cotoletta alla milanese costa meno di 25€ è il caso di insospettirsi? A Milano han voluto fare una copia della Madonnina ma adesso non sanno più dove metterla? Mondointasca Gossip ha istituito la sub-rubrica “Toh, chi si rivede”?

La distruzione del sito archeologico di Nimrud da parte dell'Isis
La distruzione del sito archeologico di Nimrud da parte dell’Isis

Sapevate che.. In Iraq, l’Isis ha distrutto con bombe e bulldozer il sito archeologico di Nimrud?
Quanto sciupio di tempo, mezzi e uomini. In Italia a distruggere Pompei bastano un paio di amministratori con incuria, spese folli e ruberie (“Sequestrati 6 milioni all’ex commissario”, La Repubblica, 5/3).

Sapevate che.. A San Siro il Milan è riuscito soltanto a pareggiare con il Verona nonostante (“lo dice” il Corriere online, 8 marzo) l’allenatore Inzaghi avesse un rosario stretto in mano?
Solo che, visti (almeno secondo la giudice Boccassini) i peccati (per santa madre chiesa mica da poco: andava con un mucchio di busòne e a tutte slungava euro a gogò) del suo presidente Silvio, di rosari in mano avrebbe dovuto stringerne almeno qualche centinaio.

Sapevate che.. In giro nei ristoranti meneghini a scoprire (grande sgub!) dove fanno la cotoletta alla  milanese, Roberta Schira (Corriere, 4/3) poteva anche evitare di riportare la boutade di un oste secondo il quale “Se una “milanese” costa meno di 25€ è il caso di insospettirsi”?
Scemenze di questo genere (cotoletta, un secondo, ‘minimo’ 25 euro, poi il resto, e per andare a “mangiare fuori” quanto spendi “a cranio”? 70 – 80 o più euro? e, se così, salvo qualche eccezione, chi ci va più al ristorante?) fanno male al turismo (con ascendente gastronomico), eppoi si lamentano se uno si porta da casa la “schiscetta” (e la “milanese” se la fa a casa, costo totale, mica più di 4 euro e 15, “ricarico” dell’amico della Schira, 600% ….).

La Madonnina del Duomo di Milano
La Madonnina del Duomo di Milano

Sapevate che.. A Milano han voluto fare una copia della Madonnina che sta in cima al Duomo ma adesso non sanno più dove metterla: piazza Reale no (troppo stretta), piazza del Duomo c’è già il Vittorio Emanuele, alla stazione ci sono i treni…..?
E in ‘sta ridda di incertezze si sta pensando di portare la (altro che pellegrina) Madonnina Bis all’Expò nel padiglione lasciato libero dalla Nigeria (no danèe/money, no Pavilion) ma anche in ‘sto caso vai coi ‘distinguo’ imperocchè sembra che non vada bene esporla al “livello del suolo” e allora si ipotizza di metterla in cima a una bella scalinata, ma che sia bella alta. Basta che la salita non raggiunga i 109 metri, sennò meglio continuare a guardare la original Madonnina Number One, col nasu all’insù, dove sta adesso.

LEGGI ANCHE  Amarcord di un padre. È passato tanto tempo...

Sapevate che.. Inventando multe ‘a capocchia’ (ad esempio imponendo velocità massime a… passo d’uomo) e spendendo poco o niente (mica paga i vigili, basta l’autovelox) il Comune di Sapevate che.. Milano abbassa (ha già cuccato 160 milioni, file inkazzatissime a pagare in via Friuli, rispolverate contro la legge pure multe prescritte) notevolmente il deficit?
E se poi dà la multa ai milanesi appena mettono in moto l’auto, prima ancora di innestare la “prima”, va a finire che raggiunge il pareggio di bilancio.

Sapevate che.. In Grecia il campionato di Calcio è stato sospeso per le violenze negli stadi tra le varie tifoserie (Olympiacos e Panathinaikos, ogni volta che si affrontano, botte da orbi)?
Beato il Belpaese laddove non esiste più violenza negli stadi giusta l’aristotelico motivo che per menarsi occorre chi si mena, mentre da un po’ di tempo gli stadi italiani sono ormai quasi deserti.

Michela Vittoria Brambilla
Michela Vittoria Brambilla

Sapevate che.. Mondointasca Gossip ha istituito la sub-rubrica “Toh, chi si rivede”?
E per l’esordio ha scelto la ex “ministra turistica” Michela Victoria Brambilla, che, incazzata come un Rotweiler, ha lamentato l’esclusione dei cani dall’’Expò. I quali quadrupedi, però (intervistati da Mondointasca Gossip) si sono detti ben felici di non dover andare in quel gran casino di bipedi, non tanto perché messo su mediante mazzette e corruzione, a loro sconosciuta, bensì per il solo fatto che in tutto quello sfaccimme dove potersi fare una bella lisciatina? Di alberi, zero, tranne uno (solo) ‘della Vita’ per di più tanto accorciato che si sarebbe dovuto fare la fila (al guinzaglio).

Sapevate che.. Sempre a proposito di Expò (laddove come giustamente informa la Brambilla, vedi sopra, “non ci andrà neppure un cane”) questo umile Gossip chiede alla sua (balda) aficiòn lettrice?
Ci andreste, voi, a una manifestazione “chiacchierata” (‘Ndrangheta &  C.), non navigabile (ex Vie d’Acqua divenute rigagnolo), senza sottofondo sonoro (Turandot in forse alla Scala solo perché è il 1° maggio), con kaos del traffico (sembra che non ci saranno i soldi per pagare gli straordinari ai vigili), ‘mangiari’ sconosciuti (con la Storia del Cibo ti daranno da mangiare solo costosissime formiche fritte e Caviale ‘firmato Cracco’ ma un bel panino di ‘rosetta e Bologna’ te lo sognerai) e per di più senza nemmeno poterci portare Fido a passeggiare?

LEGGI ANCHE  Enit ritira la partecipazione alla Fitur di Madrid
Condividi sui social: