Mercoledì 3 Marzo 2021 - Anno XIX
Lago di Garda in battello

Lago di Garda in battello

Il lago più grande d’Italia attraversato a bordo dei battelli. Mini crociera per conoscere il Lago di Garda e le sue coste. Escursioni in alcune delle località che vi si affacciano

Lago di Garda, Battello

In battello sul Lago di Garda

Il Lago di Garda è chiamato anche Benaco, dal latino Benacus, si trova nell’Italia Settentrionale ed è il lago più grande del Paese. Ha un’estensione di 370 Kmq con una profondità massima di 346 metri; abbraccia le province di Verona (in Veneto), Brescia (in Lombardia) e Trento (in Trentino Alto Adige). Con la bella stagione è piacevole trascorrere anche solo una giornata, meglio se un weekend lungo, a bordo di un battello assaporando la brezza che qui spira sempre, ammirando lungo le sue coste le varie località di interesse storico e paesaggistico (ce ne sono parecchie) e fare escursioni. Costeggiando la provincia di Brescia si incontra Sirmione, Desenzano, Salò, Gardone Riviera, Gargnano, Limone, Toscolano Maderno; mentre nella costa veronese troviamo Peschiera del Garda, Lazise, Bardolino, Garda, Torri del Benaco, Malcesine e, infine, nella punta nord Riva del Garda.

Castelli e fortezze

puntasvigilio Baia delle sirene

Punta San Vigilio, Baia delle Sirene

Nella gita di un giorno che abbiamo fatto siamo riusciti a vistare alcune delle località ammirando castelli, fortezze medioevali, rovine romane, ma anche incantevoli paesaggi. La nostra  mini crociera è iniziata a Peschiera del Garda, al porticciolo che dista circa 500 metri dalla stazione ferroviaria. Peschiera è situata a circa 25 chilometri a ovest della città di Verona; si trova a Sud del Lago, in una zona protetta dai venti. La costruzione della cinta muraria ha modificato il corso naturale del Mincio (emissario del Lago) per permettere, nei tempi antichi, di difendere la città dalle scorrerie e lotte intestine.

Considerata la sua posizione geografica strategica, è stata teatro di numerose battaglie in epoca romana, nel Medioevo e nel Risorgimento nel corso delle guerre d’Indipendenza. Ne sono esempio i resti delle fortezze del XVI secolo:  Porta Brescia e Porta Verona e Forte Ardietti del secolo XIX. Al territorio comunale appartengono anche tre dei siti palafitticoli riconosciuti nel 2011 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Sirmione e le Grotte di Catullo

Sirmione Rocca scaligera

Sirmione Rocca scaligera

Un’altra tappa della gita è stata Sirmione, luogo incantevole dominato dalla Rocca Scaligera, un castello costruito tra i secoli XIII e XIV. La torre più alta misura 34 metri dalla quale si apre una splendida vista sul lago e sulle colline circostanti.
Camminando nel centro storico, siamo giunti all’area archeologica delle Grotte di Catullo, villa romana costruita tra il I secolo a.C. e il II secolo d.C. e situata sulla punta della penisola di Sirmione, ha una superficie di 2 ettari ed è circondata da uno storico uliveto. All’ingresso del sito archeologico si trova il museo dove sono conservati frammenti di affreschi, ornamenti in stucco e mosaici rinvenuti durante gli scavi. Sirmione è famosa anche per le cure termali ed è dotata di un Centro  termale terapeutico situato a Colombare di Sirmione.

Garda e la Baia delle Sirene

La mini crociera ci ha portato a Garda, località ubicata a 32 Km da Verona, confinante a Sud con Bardolino, a Nord con Torri del Benaco, a Est con Costermano. Qui si trovano ville d’epoca e sentieri naturalistici. Punta San Vigilio, è una piccola penisola nel nord-est del Golfo di Garda. In questo piccolo luogo si trovano una chiesetta, un hotel storico, un porticciolo, una zona attrezzata per la balneazione chiamata la Baia delle Sirene.
San Vigilio è sempre stata meta di visitatori illustri. Qui sono stati Maria Luisa, duchessa di Parma, il re di Napoli, l’Imperatore Alessandro di Russia, il pittore Edith Junghans, Winston Churchill, gli attori Laurence Olivier, Vivien Leigh e il principe Carlo d’Inghilterra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA