Mercoledì 17 Aprile 2024 - Anno XXII

Vivere a Trieste

Trieste

La città di Trieste raccontata nel libro di Micaela Zucconi Galli Fonseca e Francesca Moscheni. Pubblico e privato, passato e presente, si intrecciano senza tralasciare uno sguardo rivolto al futuro. Tutto e corredato da magnifiche fotografie

Cover Vivere a triesteUna veduta aperta, ariosa, vivace, uno sguardo sulla città e sulle sue architetture, che vivono della luce del golfo, del cielo e del Carso, sulla sua gente e sui luoghi che spesso, distrattamente, sfuggono. Il progetto, che ha dato il titolo al libro “Vivere a Trieste”, dell’autrice Micaela Zucconi con le splendide immagini della fotografa Francesca Moscheni parte proprio da qui. Vuole raccontare di una città cui è stato attribuito l’aggettivo di multiculturale, multireligiosa, multietnica, continuando ad alimentare nel tempo il suo mito.
Trieste è una città splendida, radiosa. Il libro la mostra per immagini e la racconta, come in un reportage. Pubblico e privato, passato e presente, si intrecciano senza tralasciare uno sguardo rivolto al futuro. Si resta incantati a vedere scorrere tra le mani e sotto gli occhi immagini restando rapiti dalla sintesi del racconto in punta di penna, portato all’essenziale. Trieste si svela pagina dopo pagina, attraverso i suoi panorami, dettagli e scorci più intimi, attraverso gli interni di chi ha scelto di vivere in questa città, diversi tra loro per stile d’arredo e personalità.
Non mancano i musei, gli spazi dell’ospitalità, le imprese che hanno fatto e continuano fare la storia di questa città. Non mancano le segnalazioni dei tanti luoghi da scoprire. Alla fine il libro è corredato da una guida con indirizzi per offrire al lettore un pratico strumento per orientarsi e da una traduzione inglese dei testi che lo rende fruibile anche ai lettori stranieri.

Vivere a Trieste di Micaela Zucconi Fonseca e Francesca Moscheni; pagine 240; € 49,00. Editore: IDEA BOOKS

Autori

Micaela Zucconi Galli Fonseca, triestina, si laurea in Archeologia e svolge attività di ricerca per alcuni anni prima di dedicarsi al giornalismo. Dopo alcune esperienze a Roma, alla radio e nella carta stampata, si trasferisce a Milano, dove lavora in diversi periodici prima di approdare a Marie Claire Maison, di cui è vicedirettore dal 2004. Da sempre si occupa di arte, cultura, interior design, lifestyle e viaggi. Viaggiare è un aspetto fondamentale della sua vita per esplorare luoghi noti o sconosciuti, spinta da curiosità verso il prossimo, i modi di vivere, la scoperta di altre realtà. Ha scritto fiabe per bambini nelle quali sono protagonisti la natura e gli animali, altra grande passione. Pratica yoga, balla e si occupa di Mail Art. È sposata e vive a Milano con il marito Toni e la bassotta Nocciolina.

Francesca Moscheni, fotografa, un figlio, due cani e un socio con cui condivide il lavoro sull’immagine da oltre 25 anni. La sua produzione è il frutto di uno sguardo trasversale fra i generi fotografici con una particolare attenzione al mondo del food in cui è specializzata da anni, agli stili di vita, che illustra senza descrivere, agli interni di case e luoghi, dove cerca nel dettaglio la metafora del tutto. Dal 1990 realizza mostre personali e collettive. Collabora con molte testate italiane e straniere, tra cui Marie Claire, Marie Claire Maison, Vanity Fair, New York Times Magazine, Glamour France, Saveur, ArtCulinaire, Travel & Leisure, Monocle. Nel 2011 è stata insignita del primo premio internazionale al FoodPhoto Festival di Tarragona, nella sezione Food Feature dedicata al miglior reportage food dell’anno. Vive e lavora a Milano.

Leggi anche:

Barcellona: una libreria, una rosa, un grande amore

Il giardiniere di Versailles

LEGGI ANCHE  Capolavori rubati
Condividi sui social:

Lascia un commento